Era il match più atteso della quarta giornata di serie A: Inter-Juventus è finita 2-1 a favore dei nerazzurri, che dunque ottengono un risultato davvero di prestigio contro la squadra di Allegri, da tutti indicata dai pronostici come la favorita numero uno per lo scudetto. Dopo che il primo tempo si è chiuso sullo 0-0, nella ripresa la Juventus è passata in vantaggio con un gol di Lichtsteiner, ma dopo appena 3 minuti l'Inter ha acciuffato il pareggio con Icardi. I nerazzurri poi hanno trovato il gol della vittoria con il subentrato Perisic, conquistando dunque tre punti davvero di platino.

I voti dei nerazzurri

Handanovic 6.5: niente da fare sul gol subito, per il resto non dispiace. D'Ambrosio 5.5: gli è capitato di fronte un Alex Sandro in grande spolvero che lo ha messo in difficoltà. Miranda 6.5: non trema di fronte ai quotati avversari. Murillo 6: anche lui non demerita, ma può ancora crescere. Santon 6: merita la sufficienza, anche se si è fatto anticipare in occasione del gol bianconero. Dal 79' Miangue ng: entra nella fase più calda del match. Joao Mario 6: è chiaro che ancora non può essere al meglio nella sua nuova squadra. Medel 6.5: un muro in mezzo al campo, ma anche un motorino sempre in funzione. Dal 75' Felipe Melo 6: svolge bene il ruolo che gli èstato assegnato. Candreva 6.5: si accende a tratti, ma ha dimostrato di poter essere molto importante per l'Inter.

Eder 6.5: graffia finché ne ha e non dispiace. Dal 69' Perisic 7: entra ed è subito decisivo. Suo il gol della vittoria nerazzurra. Banega 6.5: una prestazione davvero buona, ma merita un mezzo voto in menonelle pagelle di Inter-Juve per l'espulsione rimediata nel finale. Icardi 8: è ancora lui l'uomo della provvidenza. Segna e fa segnare, un giocatore insostituibile.

I voti dei bianconeri

Buffon 6: incassa due gol in una sola partita. Non gli capiterà spesso in questo campionato di serie A. Benatia ng: la sua partita non dura nemmeno mezz'ora, va fuori per infortunio. Dal 26' Barzagli 5.5: entra e viene subito ammonito. Non la sua serata migliore. Bonucci 6: prova a mettere pezze quando può. Chiellini 5.5: anche lui soffre parecchio contro gli attaccanti nerazzurri.

Dal 80' Pjaca ng: non riesce a lasciare traccia nei minuti finali. Lichtsteiner 6.5: si conferma un giocatore affidabile e abile anche negli inserimenti. Suo il gol del momentaneo vantaggio bianconero. Asamoah 5.5: offre più quantità che qualità, forse quella che manca nella linea mediana bianconera. Khedira 5.5: meglio nel primo tempo, poi cala nella ripresa. Pjanic 6.5: ha il piede caldo, non centra la porta per un soffio in un paio di occasioni. Alex Sandro 7: ancora una volta tra i migliori. A sinistra viaggia come un treno ad alta velocità. Mandzukic 5.5: Allegri lo manda in campo dall'inizio ma lui tradisce le attese. Dal 74' Higuain 6: in pochi minuti si rende subito pericoloso. Dybala 6.5: mette il talento al servizio della squadra, ma stavolta non basta.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!