Brutta serata per gli uomini di Allegri, la partita del Marassi di Genova sicuramente alimenterà gli incubi dei bianconeri questa notte, era dall'Aprile 2004, contro il Lecce di Delio Rossi e Chevanton, che la squadra bianconera non subiva 3 gol. La Juventus schiaccia-sassi di questi ultimi mesi si ferma davanti ad una squadra aggressiva e ben disposta dal tecnico Juric.

La Juventus cade sul campo del Genoa

Una Juventus distratta, specialmente in difesa, e nervosa, tantissimi litigi in campo, messa fin dal primo minuto in difficoltà dai grifoni che sono andati in gol per ben tre volte prima di subire il bel gol su punizione di Pjanic.

L'esempio lampante della giornata no della compagine juventina è il primo gol del Genoa (3' del primo tempo) quando i difensori di Allegri non riescono mai ad intervenire sulle tre parate di Buffon lasciando la ribattuta al liguri fino al gol di Simeone che andrà in gol nuovamente al 13' del primo tempo (terzo gol del Genoa è un autogol di Alex Sandro al 42'. Al 41' c'è da registrare un contatto sospetto, in area rossoblu, tra Mandzukic e Ocampos, ma l'arbitro lascia proseguire senza assegnare il rigore. Interessante azione al 1' del secondo tempo per la Juventus con un colpo di tacco di Mandzukic per Pjanic che colpisce di destro mandando fuori il pallone di circa un metro. Ma è ancora il Genoa a farsi pericoloso al 12' del secondo tempo ancora con Simeone ma stavolta Buffon riesce a deviare in angolo con una grande parata.

Al 34' del secondo tempo la Juve rimane in 10 a causa dell'infortunio di Dani Alves che è costretto ad uscire dal campo in barella. Dopo 3 minuti arriva il gol di Pjanic su una perfetta punizione del Bosniaco su cui il portiere Perin non può nulla. La partita finisce con i giocatori del Genoa in festa mentre gli Juventini tornano mestamente negli spogliatoi.

A fine partita il tecnico Allegri ha dichiarato di non essere preoccupato per la sconfitta ma anzi la vede come una lezione per i suoi giocatori che sicuramente gli farà capire che non bisogna mai prendere con leggerezza le partite, anche quelle che si considerano meno impegnative, da qui fino alla fine del campionato e della Champions League.

Gli infortunati della Juventus

Sicuramente quello che preoccupa di più il tecnico bianconero sono i due infortuni, Bonucci e Dani Alves, per quest'ultimo si parla di un probabile stop di tre mesi. Due importanti assenze che sicuramente peseranno in vista della prossima giornata di campionato contro un Atalanta in grande forma, anche oggi vincitrice in trasferta contro il Bologna.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Genoa
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!