Il mercato in uscita in casa Inter potrebbe non essere terminato. Dopo le partenze di Felipe Melo al Palmeiras a titolo definitivo, quella dell'attaccante montenegrino, Stevan Jovetic in prestito al Siviglia con diritto di riscatto fissato a 14 milioni di euro, del terzino belga Senna Miangue in prestito al Cagliari con diritto di riscatto a favore dei sardi e contro riscatto a favore del club nerazzurro, senza dimenticare quella del centrocampista ivoriano Assane Gnoukouri all'Udinese ma il calciatore è tornato già alla base per problemi cardiaci che lo terranno lontano dai campi di gioco per tre mesi e le due società si sono accordate affinchè si curi a Milano, potrebbe esserci una nuova partenza visto che il calciomercato in Cina è ancora aperto e chiuderà il 28 febbraio.

Il tecnico del Tianjin, Fabio Cannavaro, infatti, sta ancora cercando rinforzi per la propria squadra e dopo aver fatto un ultimo tentativo per l'attaccante croato della Fiorentina, Nikola Kalinic, andato ancora a vuoto, ha rivolto l'attenzione su un giocatore dell'Inter: si tratta del fantasista argentino, Ever Banega. Il nerazzurro ieri non rientrava nella lista dei convocati per il match contro l'Empoli a causa di un lieve infortunio al ginocchio ma dovrebbe essere a disposizione già per la partita contro il Bologna della settimana prossima.

Come riporta il quotidiano spagnolo, Estadio Deportivo, il club cinese è pronto ad avanzare un'offerta di 25 milioni di euro all'Inter per convincere il club nerazzurro a farne a meno mentre per il giocatore è pronto un contratto da sei milioni di euro all'anno.

Al momento appare difficile che l'Inter possa privarsi dell'ex fantasista del Siviglia, arrivato a Milano a parametro zero la scorsa estate, anche a causa dell'emergenza che attanaglia il centrocampo di Stefano Pioli, a causa della squalifica di Geoffrey Kondogbia e dell'infortunio di Marcelo Brozovic.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

La trattativa, però, potrebbe assumere contorni concreti solo negli ultimi giorni di febbraio, visto che l'idea di mettere a segno una corposa plusvalenza gira in seno all'Inter anche per far crollare definitivamente i paletti imposti dal Fair Play Finanziario, che prevedono il pareggio di bilancio entro giugno 2017.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto