L'Inter è molto attiva sul mercato in vista della prossima estate e sta già delineando una strategia per dare l'assalto a quelli che sono gli obiettivi principali per cercare di anticipare la concorrenza. Il diktat fondamentale dato dalla proprietà è quello di rinforzare la difesa, che è il reparto che ha mostrato maggiori pecche quest'anno e, dopo che Stefano Pioli sembrava averlo sistemato, nelle ultime partite ha ricominciato a dare segni di evidenti limiti mai colmati del tutto.

Il rinforzo ideale è stato individuato nel difensore greco della Roma, Kostas Manolas, tra i migliori interpreti del ruolo nel campionato italiano. Il giocatore lascerà molto probabilmente i giallorossi sia per le esigenze di bilancio del club sia per le difficoltà riscontrate in sede di rinnovo. Il club capitolino, infatti, ha proposto un rinnovo a 2,5 milioni di euro all'anno a dispetto degli 1,9 milioni di euro percepiti fino ad ora, ma il giocatore nicchia.

E dietro questo tentennare c'è l'Inter, che all'ex Olympiacos ha offerto un quadriennale a 3,5 milioni di euro a stagione più eventuali bonus. Manolas è stato individuato come profilo ideale da affiancare al centrale brasiliano, Joao Miranda, preferito all'olandese della Lazio, Stephan De Vrij, nonostante venga portata avanti anche la trattativa per il biancoceleste per evitare sorprese dell'ultimo momento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

La Roma dovrebbe vendere Manolas in questa sessione, dopo aver rifiutato di cedere il proprio gioiello la scorsa estate visto che nel contratto del greco era previsto che, qualora fosse stato ceduto entro agosto 2016, il 50% dell'incasso dell'intera vendita sarebbe stato destinato al suo vecchio club, l'Olympiacos. L'Inter, per il greco, è pronta a sborsare una cifra tra i 35 ed i 40 milioni di euro.

Chi gli farà posto

A fargli posto all'interno della rosa nerazzurra dovrebbe essere il difensore colombiano, Jeison Murillo, che potrebbe essere sacrificato la prossima estate per sistemare del tutto il bilancio mettendo a segno un'importante plusvalenza.

Il difensore, classe 1992, ha ancora un ottimo mercato nonostante il calo di rendimento avuto rispetto alla scorsa stagione ed è ricercato in particolar modo da molti club della Premier League. La scorsa estate Murillo fu molto vicino allo Zenit San Pietroburgo, che arrivò ad offrire fino a 25 milioni di euro più il cartellino di Ezequiel Garay per accaparrarselo ma fu proprio il colombiano a rifiutare la destinazione russa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto