L'Inter vive giorni di grande trasformazione e in pochi si ricordano che questo campionato di Serie A ha ancora partite da giocare. In casa nerazzurra c'è unico desiderio, ossia che questa stagione finisca presto e si possano da subito gettare le basi per tornare grandi.

Novità in arrivo

L'avvento di Walter Sabatini è molto atteso, anche perchè il primo confronto con la proprietà chiarirà molto quelle che saranno le linee strategiche, soprattutto in fatto di Calciomercato. Resta salda, ma non certa, la posizione del direttore sportivo Piero Ausilio che, dopo le famose dichiarazioni che si scagliavano contro la squadra e la precedente gestione tecnica, potrebbe aver urtato troppo la sensibilità dei suoi superiori.

Indipendentemente da chi curerà il calciomercato, comunque, sembrano filtrare alcune intenzioni, derivanti più che altro dalle esperienze maturate nelle ultime stagioni. Troppi calciatori, infatti, arrivati dall'estero hanno dimostrato di non essere pronti ad adattarsi al campionato italiano, categoria della quale Banega e Gabigol portano la bandiera. La sensazione è che, nella prossima sessione trasferimenti, si andranno a privilegiare calciatori che conoscono a menadito la Serie A e, per certi versi, possano essere pronti come lo è stato Gagliardini all'inizio della sua esperienza interista. Il centrocampista è arrivato dall'Atalanta, squadra in cui continua ad esserci molto di buono da acquistare.

E non è un caso che oggi, per il match degli orobici al Castellani di Empoli, fossero presenti degli emissari dell'Inter, con lo scopo di visionare da vicino due calciatori: Rafael Toloi e Andrea Conti. Soprattutto per il secondo, non manca la concorrenza di diversi club, tra cui il Chelsea ed il Milan che, come i nerazzurri, nel prossimo mercato estivo avrà la possibilità di investire tanti euro sul mercato.

Altre preoccupazioni

Resta sempre in auge la questione allenatore, una matassa che, ad oggi, appare ancora molto lontana da sbrogliare.

L'idea che in molti hanno è che per avere le idee chiare l'Inter dovrà aspettare ancora una settimana, dato che il 27 maggio il Chelsea di Antonio Conte giocherà la finale di Fa Cup. Subito dopo la manifestazione ci sarà un confronto tra l'allenatore dei blues e Roman Abramovich, qualora le strade dovessero restare comuni in casa Inter le quotazioni di Luciano Spalletti sarebbero in grandissimo rialzo.