In casa Inter incomincia a muoversi qualcosa. Ormai è da considerarsi chiuso l'affare Skriniar, così come confermato dallo stesso presidente della Sampdoria Ferrero. Il difensore centrale ambidestro classe 1995 sarà un sicuro rinforzo per la difesa interista, una difesa che ricordiamo non essere sempre stata all'altezza della situazione. Il giocatore fa della forza fisica la sua arma migliore ma nonostante la mole fisica è dotato di ottima velocità. Il cartellino del giocatore è valutato 28 milioni di euro, una bella cifra. Fortunatamente per la società interista il tutto andrà a bilancio nel prossimo anno.

Dalla Cina, sempre per il bilancio Interista arrivano buone notizie lato sponsorizzazioni. Società vicine a Suning hanno sborsato la cifra di 20 milioni annui per i prossimi tre anni per avere la possibilità di associare il loro nome al marchio interista. Soldi freschi che comunque non possono essere considerati ai fini del FFP, quindi risulta inevitabile cedere qualche giocatore.

Il Mercato Inter è fortemente influenzato dalla necessità di rispettare il fair play finanziario (FFP) che obbliga i nerazzurri ad incassare 30 milioni entro il 30 giugno, quindi relativa al bilancio 2016/17. Qualcosa si muove anche in questa direzione. Il sacrificato numero uno sembra essere sempre Ivan Perisic, il forte laterale croato, anche se in casa nerazzurra sperono di riuscire ad evitare la cessione andando così incontro ai desideri del nuovo allenatore Spalletti.

Infatti nell'affare Skriniar rientra anche la cessione definitiva da parte dell'Inter verso la Sampdoria di Caprari il cui costo è valutato 12 milioni di euro.

Mercato Inter: Banega

Utile per il raggiungimento dei 30 milioni di introiti anche l'imminente cessione di Banega, il centrocampista ha avuto prestazioni non sempre all'altezza della sua fama, dovrebbe essere ceduto al Siviglia per una cifra intorno ai 9 milioni di euro, come dice il suo procuratore l'affare è a buon punto.

Il giocatore era stato associato al PSG ma purtroppo per l'Inter la notizia era fasulla, l'accostamento ai parigini avrebbe permesso sicuramente ai nerazzurri di poter ricavare molto di più dei 9 milioni che il Siviglia è disposto a sborsare. Si può comunque dire che la scommessa Banega sia stata per l'Inter purtroppo perdente.

In casa interista si spera che non ci siano rimpianti ma il FFP non pone alternative e potrebbe anche non essere l'unico sacrificato.