Trattare con la lazio non è mai semplice. Non lo è perchè i biancocelesti sono pur sempre una quadra importante del campionato di Serie A, non lo è perché Claudio Lotito è uno che raramente concede sconti quando si tratta di cedere i suoi pezzi pregiati. Il mercato però nasconde mille sfaccettature e accade che ci siano delle situazioni che possono rendere inevitabile una rinuncia.

Vecchio obiettivo

E' il caso, ad esempio, di Keita Balde. Il calciatore è un elemento importante della rosa di Simone Inzaghi, ma è anche un tesserato con il contratto in scadenza a giugno del 2018.

Tradotto in parole povere: la società capitolina rischia di perdere a parametro zero un talento che dovrebbe essere un vero e proprio patrimonio economico. Ecco perchè, in un certo senso, il patron biancoceleste fa il tifo per i nerazzurri. Spera che a breve possa arrivare quell'offerta da venticinque-trenta milioni di euro che possa portare alla cessione del calciatore prima di quella che sarebbe una vera e propria sciagura con il bilancio se il calciatore dovesse andare via senza che non venga pagato neanche un euro per il costo del cartellino.

Ed è lo scenario che sta immaginando la Juventus che non ha alcuna intenzione, stando alle notizie attuali, di presentare un'offerta, conscia di poter prendere l'attaccante esterno tra un anno senza alcun tipo di sacrificio.

L'ultima parola spetterà probabilmente al giocatore ed al suo entourage, che potrebbe non vedere di buon grado un anno da vivere a Roma da separato in casa e salutare con felicità un'eventuale trasferimento immediato a Milano.

Il nome nuovo per il mercato

Secondo, invece, quanto riporta il Corriere dello Sport ci sarebbe un altro calciatore della Lazio che suscita e non poco l'interesse dell'Inter.

Si tratta di una sorpresa, poiché è un nome nuovo, ma non certo di un calciatore che non abbia un profilo interessante. Walter Sabatini, infatti, avrebbe chiesto informazioni sulla posizione di Milinkovic Savic.

Il calciatore ha recentemente prolungato il suo contratto fino al 2022 e per portarlo via alla Lazio potrebbe essere necessario un assegno da cinquanta milioni di euro.

L'Inter, eventualmente, ci rifletterà su capirà e se è il caso di fare l'operazione, sebbene si tratti solo di un nome tra quelli dei centrocampisti potenzialmente designati ad affiancare Gagliardini nel 4-2-3-1 che Luciano Spalletti ha pensato per la sua nuova Inter.