Il calciomercato sta entrando nel vivo ed uno dei club protagonisti di questa sessione è sicuramente il Milan. Dopo il passaggio di consegne dalle mani di Silvio Berlusconi a quelle di Yonghong Li, i rossoneri hanno realizzato moltissimi colpi nel giro di pochissimo tempo, rivoluzionando la rosa a disposizione di Vincenzo Montella.

Il Milan non ha ancora finito la spesa

La campagna acquisti del club di Via Aldo Rossi non è ancora terminata, ma la volontà della coppia Fassone-Mirabelli è quella di rafforzare ulteriormente la squadra, inserendo altri 2-3 colpi di grande qualità per cercare di lanciare la corsa alla Juventus.Il club rossonero infatti, ha strappato ai campioni d'Italia uno dei leader della squadra capace di vincere 6 scudetti consecutivi: vale a dire Leonardo Bonucci. Anche la Juventus però, si è rinforzata nel corso della sessione estiva di calciomercato, andando a prelevare due esterni offensivi del calibro di Douglas Costa e Federico Bernardeschi: i due calciatori consentiranno a Massimiliano Allegri di avere delle alternative valide in rosa, con la possibilità di variare moduli e interpreti a seconda degli impegni in Italia e in Europa.

Pubblicità
Pubblicità

No al Milan da parte di Morata: ecco il perché

Nel corso di questa sessione di calciomercato però, le strade di Milan e Juventus si sono incrociate - seppur indirettamente - anche in un'altra vicenda che non riguarda Leonardo Bonucci, bensì un ex calciatore della Vecchia Signora, vale a dire Alvaro Morata. L'attaccante spagnolo, ora trasferitosi al Chelsea di Antonio Conte, è stato a lungo inseguito dal Milan, con Vincenzo Montella che lo aveva inserito ai primi posti nella sua personale lista della spesa.Beppe Bozzo, procuratore molto vicino all'entourage di Morata, ha svelato alcuni retroscena relativa al rifiuto dell'attaccante spagnolo di trasferirsi nella Milano rossonero e, come riportato da "Calciomercato.it", ha dichiarato: "L'idea di un trasferimento al Milan non dispiaceva al ragazzo.

Pubblicità

Se ha scelto di non tornare in Italia e di andare al Chelsea è anche per i tifosi della Juventus. A Cardiff, è rimasto positivamente sorpreso dall'affetto dei tifosi bianconeri e anche per questo ha preferito un'altra soluzione".Dunque il passato bianconero di Morata ha giocato un ruolo importante nella sua decisione di dire no al Milan, con i rossoneri che continuano la ricerca del grande attaccante da mettere a disposizione di Vincenzo Montella.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto