Oggi, 5 luglio arriva una scadenza fondamentale per l'iscrizione al prossimo campionato di Serie C. Infatti, dovrà essere presentata la fidejussione di 350mila euro che completerà la domanda presentata il 30 giugno scorso. Le società che presenteranno una domanda incompleta, avranno poi altri due giorni di tempo, fino al 7 luglio, per regolarizzare tutto e ottenere dalla Covisoc, l'11 luglio, la relativa licenza nazionale. Tutti i club che non otterranno la licenza potranno, entro il 14 luglio, presentare ricorso e dimostrare di aver sanato il debito. Il Consiglio federale infine, si esprimerà con sentenza definitiva entro il 20 luglio.

Pubblicità
Pubblicità

Como, futuro nebuloso

In Serie C ci sono ancora molte situazioni in bilico, e qualche squadra potrebbe rimanere fuori dai giochi. Fuori dai giochi come è noto c'è già il Latina fallito il mese scorso e che potrebbe ripartire dalla Serie D. Va addirittura peggio al Como, che ha presentato una domanda di iscrizione senza essere neppure affiliato alla FIGC. Situazione questa che determinerà l'esclusione dei lariani dal prossimo campionato e che impedirà al club lombardo di iscriversi a campionati anche solo vicini a quelli professionistici. Come riportato da TMW i lariani potrebbero ripartire addirittura da campionati interregionali.

Pubblicità

Messina: servono soldi, tutto in regola per Catanzaro e Akragas

Corsa contro il tempo per il Messina che entro il 7 luglio dovrà trovare un ulteriore finanziamento di 330mila euro per rientrare nei parametri previsti dalla normativa federale vigente relativamente all'indice patrimoniale della società. Indice che, a seguito delle verifiche Covisoc è risultato irregolare. La dirigenza siciliana assicura che comunque entro il 7 sarà tutto in regola.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

Tutto sistemato invece per Catanzaro e Akragas. I calabresi sono ora sotto il controllo di un gruppo facente capo a Floriano Noto che ha rilevato il club con una operazione a tempo di record. La nuova dirigenza ha fatto sapere di aver ottemperato a tutti gli obblighi entro i tempi previsti. Ad Agrigento, l'Akragas rimane in mano a Giavarini e Alessi, che hanno perfezionato l'iscrizione ma che hanno ribadito la volontà di cedere.

Mantova: attesa la fidejussione, ok Vicenza e Maceratese

Anche il Mantova resta in vendita ma il suo presidente De Sanctis ha assicurato che sarà presentata nei tempi la fidejussione.

Tutto ok anche per il Vicenza che nei prossimi giorni dovrebbe passare definitivamente nelle mani della Boreas Capital. La Maceratese è in vendita ad un euro ed è riuscita a presentare l'iscrizione proprio in extremis, alle 19:00 del 30 giugno.

Ora per tutte le società non resta che attendere dalla Covisoc l'esito delle loro domande che, come detto, verrà espresso l'11 luglio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto