Trova sempre più piede la possibilità di avere il prossimo campionato di Serie C a 57 squadre e non a 60 squadre.

Meno di un mese (fischio d'inizio il 27 agosto) alla partenza del campionato di Serie C (da quest'anno ritorna il vecchio nome del format) targato 2017/2018, un torneo che si annuncia, da ormai qualche anno, come uno dei più avvincenti e competitivi data la partecipazione di club blasonati e storici come Lecce, Catania e Piacenza solo per citarne alcune.

Solo due formazioni tra quelle aventi diritto hanno presentato domanda per il ripescaggio in Serie C: dopo le cinque defezioni di Como, Latina, Maceratese, Mantova e Messina, solo Triestina e Rende hanno rispettato termini, documentazione e adempimenti per la regolare domanda per tornare in terza serie. Al 99,99% faranno parte della griglia di partenza al prossimo campionato.

Nulla da fare invece per Varese, Virtus Vecomp Verona e Vis Pesaro, mente il Rieti con grande probabilità, parteciperà alla prossima Serie C dato che ha presentato in maniera corretta e corredata dai necessari assegni tutta la documentazione che consentirà ai reatini di rientrare nei ranghi del professionismo.

Attesa a breve una comunicazione ufficiale della società.

La data ultima in cui il Consiglio Federale riunito in sede ufficiale darà l'ultimo responso è il 4 agosto. Data che sancirà la fine a tutto questo marasma di club falliti in corsa, adempimenti che non sono riusciti ad espletare, stipendi e debiti non pagati, riammissioni e ripescaggi.

I posti vacanti per la Serie C a 20 squadre per girone

Restano in bilico le posizioni di Lumezzane e Potenza: i primi hanno richiesto la riammissione diretta in sostituzione del Messina, i secondi tenterebbero la strada del ripescaggio senza tuttavia comparire in nessuna graduatoria ufficiale tra le formazioni che hanno disputato i play-off; ci potrebbe essere in extremis addirittura un recupero del Taranto che, pur essendo arrivato ultimo nell’ultima Lega Pro ed avendo già usufruito nella passata annata del ripescaggio, potrebbe tentare a sorpresa la carta del ritorno in Serie C.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

Altra data fondamentale è il 10 agosto con la stipula dei calendari definitivi. I calendari verranno sorteggiati all'Aurum di Pescara: la città abruzzese è candidata ad ospitare FinAll, tutto il bello di sport, cultura e spettacolo dei Play Off 2017-18, un grande evento sportivo, che ha l’ambizione di offrire un’occasione di riflessione sull’oggi e sul futuro del calcio italiano, ma con una forte matrice sociale e culturale.

Saranno presenti il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, l’Assessore allo sport Giuliano Diodati e personalità del mondo del calcio e dello sport. Nel corso della cerimonia sarà dedicato spazio a iniziative, progetti e ai nuovi partner della Lega Pro che accompagneranno la stagione 2017-18.

Vi sono due correnti si pensiero: quella della FIGC che preferirebbe un campionato ridotto a 57 squadre con tre gironi da 19, e quella della Lega Pro che punterebbe al mantenimento del format a 60 squadre.

A meno che non venga accolta la richiesta delle formazioni siciliane di essere annesse nelle raggruppamento settentrionale il girone di Piacenza e Pro Piacenza dovrebbe essere, come nella passata annata, quello A con l’innesto di formazioni del nord-ovest e l’aggiunta di squadre toscane e sarde.

Quindi ogni raggruppamento e in ogni giornata di campionato ci sarà una squadra che riposerà.

I probabili gironi della Serie C: A, B e C

Questo ad oggi il possibile girone A a 19 formazioni: Alessandria, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Gavorrano, Giana E., Livorno, Lucchese, Monza, Olbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Renate, Robur Siena, Viterbese.

Questo ad oggi il possibile girone B a 19 formazioni: Albinoleffe, Bassano, Feralpisalò, Triesti­na, Mestre, Modena, Padova, Pordenone, Sudtirol, Vicenza, Reggia­na, Sambenedettese, Fano, Fermana, Ravenna, Santarcangelo, Gubbio, Piacenza e Pro Piacenza. Rispetto alla passata stagione non ci sarebbe più il Teramo, che potrebbe essere inserito nel girone meridionale.

Questo ad oggi il possibile girone C a 19 formazioni: Lecce, Matera, Juve Stabia, Siracusa, Virtus Francavilla, Cosenza, Paganese, Unicusano Fondi Calcio, Casertana, Catania, Fidelis Andria, Reggina, Monopoli, Akragas, Sicula Leonzio, Bisceglie, Catanzaro, Rende, Teramo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto