Dopo la splendida vittoria sul Torino nel derby della Mole, la Juventus adesso può dedicarsi alla Champions League. I bianconeri hanno la chiara intenzione di continuare a vincere in Italia, dove si impongono da sei stagioni consecutive, senza però mollare l'obiettivo più importante, la tanto desiderata 'Coppa dalle grandi orecchie'. La società di Corso Galileo Ferraris ha però bisogno di elementi in grado di confrontarsi con campioni veri, già esperti e soprattutto che fanno la differenza sul piano tecnico. Proprio con questo target in testa, Beppe Marotta e Fabio Paratici si guardano attorno con l'intento di portare in Piemonte campioni già pronti, ma anche giovani di prospettiva e dal profilo più che interessante.

Si fanno i nomi di Andres Iniesta e Gerard Piqué, uomini di esperienza che sanno come si affronta la più importante competizione calcistica continentale, ma anche giovani in grado di crescere e garantire un futuro ai colori della società bianconera.

Ecco la nuova idea di Beppe Marotta

Con l'infermeria sempre piena, in casa Juventus si continua a lavorare sul fronte mercato. I bianconeri hanno ai box il terzino ex Milan Mattia De Sciglio, il difensore centrale Benedikt Höwedes arrivato per sostituire Leonardo Bonucci; fuori dalla lista Champions League lo svizzero Stephan Lichtsteiner, la società bianconera si troverà costretta ad intervenire. Con ogni probabilità il tecnico toscano Massimiliano Allegri dovrà schierare una difesa completamente improvvisata anche in Europa; a giocare nel ruolo di terzino destro sarà con ogni probabilità Andrea Barzagli.

Nella sfida di Champions League contro l'Olympiacos, o il difensore ex Palermo, oppure Stefano Sturaro saranno adattati nel ruolo come già accaduto nella prima sfida, quella di Barcellona, e nella partita di campionato contro la Fiorentina. Per risolvere tale problema, secondo quanto riferito in Spagna dal 'Mundo Deportivo', la dirigenza bianconera si starebbe convincendo a trattare col Sassuolo per il rientro anticipato del ventenne Pol Lirola che tanto bene sta facendo con la maglia neroverde.

A Marotta e alla Juventus, come previsto dai termini contrattuali, basterebbero appena due milioni per riportare a 'casa' il ragazzo che potrebbe risolvere i problemi di Allegri. Manca ancora tanto al mercato di gennaio, ma certamente i bianconeri useranno questi mesi per continuare ad osservare il ragazzo ed analizzarne il processo di maturazione prima di riportarlo in bianconero.