Il noto giornalista de Il Corriere della Sera e opinionista a La Domenica Sportiva, Mario Sconcerti, ha fatto discutere qualche mese fa per aver affermato, alla vigilia della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, come il fuoriclasse dei Blancos, Cristiano Ronaldo, avrebbe fatto fatica a trovare spazio nell'undici titolare del club bianconero, salvo poi affermare come si riferisse solo al fatto che il lavoro che fa Mario Mandzukic nello scacchiere di Massimiliano Allegri, il numero sette non lo potrebbe mai fare.

Ora Sconcerti sta facendo discutere di nuovo i tifosi di tutta Italia, per un confronto fatto negli studi di Rai Due, ospite a Novantesimo Minuto.

Queste le sue parole:

"A me sembra piuttosto evidente come il fantasista argentino della Juventus, Paulo Dybala, sia molto più forte dell'attaccante brasiliano del Paris Saint Germain, Neymar. Dybala è un vero campione, mentre l'ex Barcellona lo vedo più un'artista da strada che un calciatore".

Inter, Juventus e Napoli in testa alla classifica

Intanto la giornata di campionato appena conclusa ha dato al campionato tre capoliste a punteggio pieno, a nove punti, dopo tre giornate: la Juventus, il Napoli e l'Inter.

I bianconeri hanno vinto l'anticipo del sabato contro il Chievo Verona, all'Allianz Stadium per 3-0 grazie all'autogol di Hetemaj, il gol di Gonzalo Higuain ed il quinto gol in campionato di Paulo Dybala, che, entrato nel secondo tempo, ha completamente cambiato il volto della squadra di Massimiliano Allegri.

L'Inter, invece, ha vinto nell'anticipo della domenica, alle 12:30, contro la Spal in un San Siro strapieno, davanti a sessantamila spettatori. Decisivi il bomber argentino, Mauro Icardi, che al 25' ha segnato il rigore che lo ha portato in testa alla classifica dei capocannonieri a cinque reti, agganciando proprio Dybala, e l'esterno croato, Ivan Perisic, autore di un grandissimo gol, celebrando al meglio il rinnovo di contratto fino al 2022, ufficializzato nella giornata di venerdì.

Il Napoli ha vinto il posticipo, allo stadio Dall'Ara di Bologna contro l'undici di Roberto Donadoni. Dopo un'ora in cui la squadra di Maurizio Sarri ha riscontrato non poche difficoltà, ci ha pensato una grande giocata di Lorenzo Insigne a sbloccare il risultato con un grande assist per Josè Maria Callejon. A chiudere la partita, poi, ci hanno pensato Dries Mertens su un erroraccio di Pulgar e Piotr Zielinski.