Sabato l'Inter ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in campionato, su quattro partite disputate fino a questo momento. I nerazzurri, dopo aver battuto la Fiorentina e la Spal allo stadio San Siro per 3-0 e 2-0, e la Roma allo stadio Olimpico per 1-3, hanno battuto il crotone sabato allo stadio Scida per 2-0, al termine di un match molto combattuto risolto dal centrale slovacco, Milan Skriniar, e dall'esterno croato, Ivan Perisic, con due gol siglati nei minuti finali (all'82' e al 92').

A commentare questa vittoria anche l'ex opinionista di Premium Sport, Maurizio Pistocchi, che sul proprio profilo Twitter ha sottolineato come quella ottenuta contro la squadra calabrese sia una vittoria che ha fatto fare comunque un passo indietro alla squadra di Luciano Spalletti dal punto di vista della prestazione, rispetto alle partite precedenti.

Questo il suo tweet:

'Una brutta Inter vince a Crotone: domani qualcuno dirà che è stata concreta e che l’anno scorso aveva perso. Per me ha fatto un passo indietro'.

Molte risposte, però, potrebbero arrivare dalla prossima giornata, che vedrà l'Inter impegnata allo stadio Dall'Ara di Bologna contro la squadra di Roberto Donadoni, martedì alle ore 20:45. Se anche lì i nerazzurri dovessero avere dei problemi dal punto di vista del gioco allora potrebbe cominciare a suonare un piccolo campanello d'allarme anche se è molto probabile che i tifosi, ma anche il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, metterebbero la firma per giocare come sabato ed ottenere sempre i tre punti.

Il commento di Fabio Ravezzani

Ha commentato la vittoria dell'Inter sul Crotone anche il noto giornalista e conduttore di Telelombardia e Top Calcio 24, Fabio Ravezzani, che sempre su Twitter ha scritto:

'L'Inter gioca male ma ha troppa qualità in più rispetto al Crotone. Samir Handanovic su tutti. Bene Milan Skriniar ed Ivan Perisic.

Male Joao Mario (costoso equivoco) ed Icardi'.

Valutazioni che sono in linea con le pagelle pubblicate sui vari quotidiani sportivi, e che hanno visto elogiare in maniera inevitabile il portiere sloveno, Samir Handanovic, in particolar modo per due interventi straordinari su Rhoden e Stoian, ed il centrale slovacco, Milan Skriniar, autore del primo gol con la maglia dell'Inter, che ha sbloccato il match in mischia, ma autore di una prestazione sempre più convincente in particolar modo in fase difensiva.

I peggiori in campo, oltre a Joao Mario e Mauro Icardi, è stato il terzino sinistro brasiliano, Dalbert Henrique.