Il Napoli vince ancora, facendio sette sette e la Juventus, impegnata a Bergamo, porta a casa un solo punto, lasciando così la vetta della classifica ai partenopei. Gli azzurri di Sarri continuano a giocare bene e a segnare tanto e stabiliscono il loro record personale di vittorie consecutive in Serie A. Vince anche l'Inter al Ciro Vigorito, non senza qualche difficoltà. Il big match di giornata tra Milan e Roma viene vinto dai giallorossi. Analizziamo quindi i top e i flop della settima giornata.

Pubblicità
Pubblicità

I top

Napoli - Sarri ha dato ormai una precisa identità tattica ai suoi e vederli giocare è sempre un piacere. In un orario non molto gradito al tecnico, la vittoria contro un Cagliari mai in partita è larga. Il Napoli va in rete con un'assoluta facilità e i compagni si intendono alla perfezione. Sette vittorie nelle prime sette, 25 gol segnati e 5 subiti. Numeri da record, per una squadra che va in rete con una media di 3,5 gol a partita.

Pubblicità

Lazio - Simone Inzaghi è il vero autore di questa Lazio. All'Olimpico, dopo un primo tempo in ombra, la partita viene vinta in goleada, con 6 reti ad un Sassuolo in crisi. Luis Alberto si prende tutta la scena, con una doppietta. Lo spagnolo è arrivato l'anno scorso e nella sua prima stagione italiana non è riuscito a ritagliarsi il meritato spazio. Ma quest'anno, è tutta un'altra cosa.

Papu Gomez - Domenica scorsa, si fece parare un rigore da Sportiello e non brillò.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Ma contro la Juventus ritorna ad essere il giocatore che tutti conosciamo e delizia il suo pubblico con le sue solite giocate. Inoltre, batte la punizione che porta poi al gol di Caldare e realizza l'assist a Cristante per il pareggio.

Castro e Brozovic

Entrambi autori di una doppietta, regalano rispettivamente a Chievo Verona e Inter due vittorie molto sofferte con avversari di livello opposto. Il Pata Castro aiuta i suoi a ribaltare il risultato al Bentegodi contro una Fiorentina discontinua, mentre il croato ritorna a segnare contro il fanalino di coda Benevento, ancora a zero punti ma che ha creato qualche problema alla difesa nerazzurra.

I flop

Genoa - L'anno scorso, con Juric in panchina, disputarono un ottimo girone d'andata. Quest'anno, con il croato in panchina, hanno iniziato in maniera pessima e alla voce vittorie, risulta esserci il numero 0. Due pareggi e 5 sconfitte in 7 gare per un club che merita sicuramente di più. Per adesso, fiducia in Juric ma il Cagliari è decisivo.

Sassuolo - Ok l'addio di Di Francesco, ok le partenze di Pellegrini e Defrel ma qualcosina di più?

Pubblicità

Una sola vittoria ed un pareggio in 7 gare, con il tecnico Bucchi che dimostra di non essere pronto per la massima serie. Il passaggio al 3-5-2 sembrava un modulo funzionale e che garantiva solidità nel reparto arretrato, ma contro la Lazio ha dovuto ricorrere al 4-3-3 a metà primo tempo a causa degli infortuni di Letschert e Peluso. Fino a quel momento, ottima prova della difesa, sempre ben piazzata.

Pubblicità

Poi 6 gol subiti...

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto