La settima giornata del campionato di Serie A si chiude con il posticipo di Bergamo con l’Atalanta capace di rimontare 2 reti alla Juventus e con i bianconeri che sprecano anche un calcio di rigore con Dybala nel finale. Ne approfitta il Napoli che, grazie alla facile vittoria casalinga contro il Cagliari, resta da solo in testa alla classifica a punteggio pieno.

Napoli facile sul Cagliari, Inter corsara a Benevento

Dopo i due anticipi del sabato, con le vittorie dell’Udinese per 4-0 sulla Sampdoria, grazie alle reti di De Paul, Fofana e la doppietta di Maxi Lopez, e il successo del Bologna in casa del Genoa grazie alla rete di Palacio, la domenica calcistica si apre all’ora di pranzo con la gara del San Paolo tra Napoli e Cagliari.

Pochi problemi per i partenopei che vincono in scioltezza segnando con Hamsik, Mertens e Koulibaly.

Nel pomeriggio resta imbattuta lInter che espugna il campo del Benevento vincendo per 2-1. I nerazzurri risolvono la pratica in 3 minuti dal 19’ al 22’ con una doppietta di Brozovic. Sul finire di primo tempo D’Alessandro accorcia per i campani e nella ripresa mette i brividi ad Handanovic colpendo un palo.

Lazio a valanga, Chievo in rimonta sulla Fiorentina

Dopo essere andata in svantaggio per il rigore trasformato da Berardi, la Lazio inonda di gol il Sassuolo vincendo per 6-1. Il pari arriva direttamente su calcio di punizione trasformato da Luis Alberto sul finire del primo tempo. Nella ripresa una sola squadra in campo.

Segnano De Vrij, Luis Alberto, Parolo (doppietta) e Immobile su calcio di rigore. Completano il pomeriggio la vittoria in rimonta per 2-1 del Chievo sulla Fiorentina: segna prima Simeone, ribalta tutto la doppietta di Castro. Pari 1-1 tra Spal e Crotone (Paloschi per i padroni di casa, Simy per i calabresi) e 2-2 tra Torino e Verona, con i granata avanti con Iago Falque e Niang, rimonta orobica nel finale di gara con Kean e Pazzini su calcio di rigore.

La Roma espugna San Siro, l’Atalanta ferma la Juventus

Alle 18 a San Siro sfida tra Milan e Roma vinta dagli ospiti per 2-0 con le reti nella ripresa di Dzeko e Florenzi. Rossoneri che rischiano di passare con Bonucci e Kalinic, prima di crollare sotto i colpi degli uomini di Di Francesco. In serata partita pazzesca a Bergamo tra Atalanta e Juventus.

I campioni d’Italia si portano sul 2-0 con due gol nel giro di 3 minuti tra il 21’ e il 24’. La sblocca Bernardeschi, alla prima da titolare, raddoppia Higuain, su assist dello stesso ex giocatore viola. Al 31’ Buffon non trattiene la punizione di Gomez e Caldara accorcia. Nella ripresa al 57’ Mandzukic deposita in rete su assist di Dybala, ma l’arbitro annulla con l’ausilio del VAR per un precedente fallo di Lichtsteiner. Dieci minuti dopo arriva il gol del 2-2 di Cristante su assist del solito Gomez. All’84’ occasione d’oro per i bianconeri quando l’arbitro Damato assegna un rigore per un presunto fallo di mano di Petagna. Dal dischetto Dybala calcia male e favorisce l’intervento di Berisha.

Un errore che interrompe la striscia di vittorie dei bianconeri, che scendono al secondo posto in classifica dietro al Napoli.

Classifica Serie A dopo 7 giornate: Napoli 21, Inter e Juventus 19, Lazio 16, Roma 15, Torino e Milan 12, Sampdoria, Chievo e Bologna 11, Atalanta 9, Fiorentina 7, Udinese e Cagliari 6, Spal e Crotone 5, Sassuolo 4, Verona 3, Genoa 2, Benevento 0. Roma e Sampdoria una gara in meno.