L'Ascoli non riesce a reggere l'impatto del Foggia perdendo in casa 0-2. Le reti arrivano tutte nella ripresa: al 66' Camporese porta in vantaggio i "Satanelli", mentre è Chiricò che insacca anche la rete della tranquillità all'84', regalando il successo ai più di tremila tifosi rossoneri che hanno seguito la squadra.

Le azioni principali ed i gol della partita

Il Foggia gioca bene ed in maniera ordinata, impegnando Lanni già al 2' minuto di gioco, abile a neutralizzare il diagonale di Mazzeo lanciato sul filo del fuorigioco da Vacca.

Pubblicità
Pubblicità

Al 4' il portiere ascolano chiude su Deli, con il centrocampista che nell'occasione soffre di un infortunio muscolare e viene sostituito da Fedele.

Il primo tiro in porta dell'Ascoli è quello di Clemenza al 17', ma il suo rasoterra viene controllato senza patemi da Guarna.

Non ci sono poi altri tiri in porta nel primo tempo, mentre nella ripresa, precisamente al 61', prima Parlati viene murato da Celli a centro area e poi, sul rovesciamento di fronte, Beretta scarta anche Lanni e con un lob dal vertice sinistro dell'area di rigore manda il pallone sulla traversa, con Mazzeo che sbaglia clamorosamente il tap-in, spedendo alto sulla ribattuta del legno.

Pubblicità

Al 66', in occasione dell'ottavo calcio d'angolo in suo favore, il Foggia trova il vantaggio: Vacca crossa al centro, Gigliotti è disattento facendosi passare il pallone tra le gambe e Camporese insacca con il piatto destro alle spalle del portiere.

L'Ascoli prova a reagire ma Guarna prima è attento sul colpo di testa di Varela al 72' e poi, meno di sessanta secondi più tardi, vede terminare fuori il pallone calciato dal subentrato D'Urso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Gli uomini allenati da Stroppa vanno vicini al doppio vantaggio su una indecisione di Lanni al 79' - salvato da Cinaglia che evita che Beretta o Chiricò possano insaccare -, ma lo trova poi all'84': è proprio il subentato Chiricò a ricevere da Beretta, saltare il diretto avversario ed incrociare il suo diagonale mancino alle spalle del numero uno ascolano.

Rosseti va vicinissimo ad accorciare le distanze calciando sul fondo, ma il risultato non cambierà più, neanche quando al 95' Beretta mette di un soffio a lato di testa sul cross dalla destra di Loiacono.

I risultati della quattordicesima giornata di Serie B

Tre vittorie interne nella quattordicesima giornata del campionato di Serie B ConTe.it 2017/18: la Pro Vercelli ha la meglio per 2-1 sull'Empoli, mentre il Venezia ed il Bari battono per 1-0 il Perugia ed il Pescara.

Cinque invece i segni "X": l'unico 0-0 è tra Avellino e Virtus Entella. Terminano invece 1-1 Spezia-Frosinone, Unicusano Ternana-Novara e Carpi-Brescia.

Pubblicità

Senza vincitori nè vinti anche Cesena-Salernitana, che finisce 3-3.

Tre i successi esteni: oltre a quello già descritto del Foggia sul campo dell'Ascoli per 0-2, Palermo e Parma regolano per 1-2 rispettivamente Cremonese e Cittadella.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto