E' tempo di calciomercato. Inter, Milan e Juventus sono alle prese con la campagna invernale acquisti e cessioni che, salvo ripensamenti improvvisi, non dovrebbe regalare grandi colpi di scena. I bianconeri hanno ceduto Marko Pjaca in prestito allo Schalke 04 e nella sessione in corso tenteranno di regalare ad Allegri qualche rinforzo mirato. Al momento, però, la Vecchia Signora sta concentrando le forze per arrivare già pronta alla prossima sessione estiva.

L'Inter si sta muovendo molto per sopperire alle falle della rosa di Spalletti ma a giugno potrebbe dire addio a qualche big, soprattutto in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League. Il Milan si muoverà poco nella sessione invernale mentre per l'estate è prevista una rivoluzione in difesa e in attacco.

Juventus, sorpresa per il dopo Allegri

La società bianconera sta prendendo atto che l'attuale rosa si sta avviando verso la fine di un ciclo.

Ecco perché Marotta e Paratici si stanno guardando intorno per trovare un sostituto di Max Allegri che potrebbe salutare già a giugno. Il nome balzato nelle ultime ore in cima alla lista dei papabili è quello dell'ex Zinedine Zidane. Il tecnico francese sta continuando a trionfare con il Real Madrid (8 titoli in soli 2 anni) ma la situazione in campionato non è brillante. Se la stagione in corso dovesse concludersi con un nulla di fatto, Florentino Perez potrebbe decidere di 'licenziarlo'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

La Juventus potrebbe approfittarne e tentare, di conseguenza, anche l'assalto a qualche 'fedelissimo' di Zizou: Isco, Asensio, Kross, Kovacic i principali indiziati.

Inter, cessione in vista?

La mancata qualificazione alla prossima Champions League da parte dei nerazzurri potrebbe costare cara. Oltre a Mauro Icardi, potrebbe salutare un altro big: Ivan Perisic. Il futuro del croato potrebbe essere in Premier League o in Liga.

L'Inter ha già messo nel mirino l'eventuale sostituto. In cima alla lista c'è Federico Chiesa, per lui potrebbe partire l'assalto con un'offerta da 45 milioni il prossimo giugno. Rimanendo in Italia è sempre vivo l'interesse per Domenico Berardi che attualmente è economicamente più 'accessibile'. Guardando all'estero, sono diversi i nomi sul taccuino di Ausilio e Sabatini: da Draxler del Psg e Carrasco dell'Atletico Madrid, passando per Brandt del Bayer Leverkusen e Reus del Borussia fino a Correa e Sanabria del Siviglia per i quali può essere fatto un tentativo già a gennaio.

In scadenza di contratto a giugno e molto appetibile c'è anche Bernard dello Shakhtar. Intanto l'Inter ha piazzato il primo colpo: Lisandro Lopez arriverà per 500mila euro di prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a nove milioni.

Milan, rivoluzione in vista

A gennaio solo cessioni. E' questo l'imperativo in casa Milan. Il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli sta cercando di sfoltire la rosa per abbassare il monte ingaggi.

Partiranno Paletta e Gustavo Gomez ma nella prossima sessione estiva potrebbero salutare anche Zapata e Musacchio. Una rivoluzione in difesa che porterà inevitabilmente alla ricerca di rinforzi. Nella sessione invernale si ipotizza uno scambio che si completerà a giugno: Locatelli in prestito al Genoa e il difensore Izzo in rossonero nella prossima stagione a un prezzo inferiore ai 12 milioni attuali. Rimanendo in Italia altri due nomi interessanti sono quelli di Gianmarco Ferrari e Toloi mentre all'estero nel mirino ci sono Tah, Mustafi e Rodrigo Caio. Capitolo attaccanti: Kalinic e Andrè Silva non rendono. Nella prossima sessione estiva potrebbero partire tutti e due con la conferma del solo Cutrone. La strategia è sempre la stessa: Aubameyang o Belotti. Il nome nuovo è quello di Julian Brandt del Bayer Leverkusen.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto