Mattia Perin e il Genoa, un amore vero destinato a non finire. Il 'per sempre' non spaventa il talento rossoblu, desideroso di proteggere ancora a lungo la porta del club più antico di Italia. Con un sogno nel cassetto che l'estremo difensore genoano vorrebbe realizzare.

Perin non si nasconde: 'Sogno la Champions col Genoa'

Un traguardo difficile per Perin e il Genoa, il portierone però non demorde e non si pone limiti: "Ogni giocatore sogna di giocare la Champions League con la propria squadra del cuore. Sono consapevole che per me sarà dura realizzare questo sogno col Genoa, ma se non ci credessi davvero non sarei mai arrivato fino a questo punto" spiega col suo fare genuino ai microfoni di Calciomercato.com.

D'altronde è normale che Perin pensi alla Champions League, è un campione e giustamente si pone degli importanti obiettivi personali da raggiungere. Ma il numero uno rossoblu invita anche a pensare al presente, dato che il Genoa è in gran forma e sta regalando grandi soddisfazioni alla tifoseria: "Stiamo benissimo e si vede quando scendiamo in campo. Il merito è tutto del nostro allenatore Davide Ballardini, che è stato capace a ridarci fiducia".

La nazionale e la rivalità con Viviano

I media candidano Perin e Donnarumma per il futuro della nazionale italiana, ma ad oggi c'è ancora da battere la concorrenza di un big come Gianluigi Buffon: "Per prima cosa bisogna vedere cosa vuole fare Gigi, non so se vuole mollare.

Per sostiturilo comunque siamo in tanti. Se faccio nomi stiamo qui due giorni". Per quanto riguarda la rivalità con l'altro portiere cittadino, Emiliano Viviano, il portiere del Genoa racconta: "E' sul serio un grande amico per quanto mi riguarda, ma non nei derby. In quei 180 minuti siamo avversari". Uniti, invece, per l'evento benefico al quale Perin ha partecipato col sorriso: "Quando me lo ha proposto ho detto subito di sì.

Sono iniziative dove fa piacere portare il nome del Genoa. Bisogna sempre fare qualcosa per i ragazzi che rappresentano il futuro di questo paese. I miei genitori? Mi hanno saputo mettere sulla strada giusta, ma non è per tutti così. Non è affatto scontato" conclude Perin.

Il portiere del Genoa è appena diventato padre, il magic moment per il giovane talento del Grifone continua anche fuori dal campo.

Adesso testa al Bologna. Altri tre punti potrebbero proiettare i genovesi verso un finale di stagione eletrizzante.