Nonostante le dimissioni del direttore dell'area tecnica, Walter Sabatini, l'Inter continua a muoversi sul mercato in vista della prossima sessione di calciomercato. Il direttore sportivo, Piero Ausilio, ha già messo a segno tre colpi, con l'approdo a Milano il prossimo anno di Lautaro Martinez dal Racing Avellaneda per venticinque milioni di euro, Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah a parametro zero in quanto sono in scadenza di contratto rispettivamente con Lazio e Juventus.

Bloccati, invece, tre colpi che avrebbe voluto fortemente Sabatini, come svelato ieri da Ivan Zazzaroni sul proprio profilo Twitter, che ieri ha spiegato come l'ex direttore sportivo della Roma, avrebbe voluto portare a Milano Vidal, Emre Mor e Javier Pastore.

I nerazzurri, però, si stanno ancora muovendo sul mercato dei parametro zero visto che non sarà possibile pianificare grossi investimenti senza la certezza di qualificarsi alla prossima Champions League.

Bernard nuovo obiettivo

Il nuovo obiettivo dell'Inter è il fantasista brasiliano dello Shakhtar Donetsk, bernard, in scadenza di contratto con il club ucraino e autore di un'ottima stagione, sia in campionato che in Champions League, dove lo Shakhtar Donetsk è stato eliminato agli ottavi di finale contro la Roma, dopo aver eliminato, a sua volta, il Napoli ai gironi eliminatori.

Come sottolineato da Calciomercato.com, però, l'operazione sembra essere in salita negli ultimi giorni. A guidare l'operazione, infatti, c'è il noto agente Kia Joorabchian, che ha già guidato i trasferimenti all'Inter di Joao Mario e Gabriel Gabigol Barbosa, per un esborso totale di quasi ottanta milioni di euro.

Il potente procuratore ha chiesto commissioni molto alte per portare Bernard a Milano, intorno ai dieci milioni di euro, mentre il calciatore, classe 1992, ha chiesto un ingaggio da quattro milioni di euro a stagione.

Cifre spropositare per un giocatore che, comunque, non ha fatto alcuna esperienza nei campionati che contano. A bloccare tutto, più che altro, sono le commissioni chieste da Kia, troppo alte anche alla luce dei due precedenti investimenti che, ad oggi, sono risultati sbagliati e che difficilmente l'Inter riuscirà a recuperare sul mercato.

Non è esclusa un'apertura nelle prossime settimane visto che il giocatore, comunque, piace a Luciano Spalletti essendo in grado di giocare in ogni ruolo sul fronte offensivo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!