Dalla gara tra Napoli e Roma ci si aspettava una gara spettacolare e ricca di gol viste le tante stelle in campo, una partita che non ha tradito le attese con i giallorossi che hanno vinto per 2-4 insediandosi momentaneamente al terzo posto. Per il Napoli una sconfitta che potrebbe costare cara vista la vittoria della Juventus che si è portata a -1 con una gara da recuperare, quella del 14 marzo contro la temibile Atalanta tra le mura amiche.

Il portiere Allison è stato ancora una volta decisivo

Dalla gara del San Paolo ad uscire vincitrice è stata la Roma grazie ad una prestazione solida e cinica con poche occasioni da gol create, quasi tutte concretizzate a differenza di altre volte dove i giallorossi erano stati poco cinici e molto imprecisi sotto porta.

Di Francesco ha confermato il 4-3-3 abituale con Florenzi schierato come difensore destro e De Rossi a fare da metronomo davanti alla difesa, mentre in attacco il trio delle meraviglie Under-Džeko-Perotti pronti a sfruttare gli spazi concessi dai partenopei. Nel Napoli formazione tipo con Hamsik che parte dalla panchina per via dell'influenza avuta in settimana che l'ha debilitato, al suo posto Zielinski che a differenza di altre volte non ha inciso ed è stato avulso dalla manovra per lunghi tratti. Il gol del solito Insigne ha illuso il Napoli che pensava di avere la partita in discesa ma stavolta non ha fatto i conti con la reazione dei giallorossi, che hanno reagito da grande squadra rimontando lo svantaggio iniziale e giocando con grande personalità.

Un plauso alla prova dei difensori della Roma che sono stati bravi a contenere il tridente napoletano, con Fazio che ha disputato una partita sontuosa non sbagliando praticamente nulla salvando in più di un occasione potenziali azioni da gol con interventi prodigiosi. Una menzione speciale la merita il portiere Allison che ancora una volta ha dato spettacolo e sicurezza tra i pali, salvando in diverse occasioni la porta giallorossa con alcune prodezze che sicuramente non rimarranno inosservate.

Non è un caso l'interesse del Liverpool che è pronto a fare una mega offerta per assicurarsi le prestazioni del brasiliano, che grazie alle sue grandi performance si è guadagnato l'interesse di diversi grandi club europei.

Il Napoli non ha sfruttato le tante palle gol create

C'è grande rammarico in casa Napoli per la sconfitta maturata contro la Roma che ha fermato la striscia di successi consecutivi a 10, una striscia importante pronta a ripartire dalla prossima gara al Meazza contro la squadra di Spalletti in una gara che si preannuncia spettacolare.

I partenopei devono mangiarsi le mani per le tante occasioni sprecate che potevano cambiare il corso della gara, con i giallorossi che sono stati bravi a sfruttare le enormi voragini che si sono create nella difesa napoletana. Il Napoli non perdeva addirittura dal primo dicembre 2017 dalla sconfitta casalinga contro la Juventus targata Higuain, da quel momento solo vittorie con 28 reti segnate e solo 5 subite che avevano portato i partenopei ad avere la miglior retroguardia della Serie A insieme ai rivali bianconeri. Ora i campani dovranno essere bravi a non abbattersi ripartendo più forti di prima in quanto il campionato ancora è lungo e nulla è deciso, mancano ancora 11 gare e bisogna sottolineare che il prossimo 22 aprile ci sarà lo scontro diretto contro la Juventus all'Allianz Stadium.

Dopo un filotto di risultati importanti una battuta d'arresto ci può stare ed è più che normale, l'importante è rialzarsi subito non concedendo alla Juventus la possibilità di andarsene e prendere il largo. Attenzione ai bianconeri che hanno già dimostrato di saper cogliere la palla al balzo evidenziando come sempre una mentalità vincente comune a poche squadra nel nostro campionato.

Segui la nostra pagina Facebook!