Nonostante l'attenzione dell'Inter sia completamente rivolta al campionato, visto che la squadra è in piena lotta per la zona Champions League, essendo quinta a 59 punti, ad un solo punto da Roma e Lazio, la società si sta già muovendo sul mercato, vista l'esigenza di chiudere il bilancio in pareggio a giugno per eliminare definitivamente i paletti imposti dalla Uefa con il fair play finanziario.

Quasi certamente ci sarà una cessione illustre, visto che i nerazzurri devono recuperare quasi quaranta milioni di euro. Il candidato numero uno in questo senso è il centrocampista croato, Marcelo brozovic, rinato nell'ultimo mese.

Il tecnico Luciano Spalletti ha avuto l'intuizione di schierarlo davanti alla difesa e il giocatore ha ripagato, mostrando di essere bravo sia in fase di costruzione, sia in fase di interdizione. Una mossa che ha anche rivalutato il cartellino dell'ex Dinamo Zagabria, acquistato per otto milioni di euro e iscritto a bilancio per poco più di tre milioni di euro. A gennaio il croato è stato già vicinissimo alla cessione al Siviglia, in prestito con diritto di riscatto fissato a ventotto milioni di euro, ma a far saltare tutto fu proprio l'ex allenatore della Roma, dopo aver capito che non c'erano i margini per arrivare ad Javier Pastore. Difficile pensare che la prossima estate qualcuno decida di esercitare la clausola rescissoria inserita nel contratto lo scorso anno, da cinquanta milioni di euro, ma se Brozo dovesse continuare su questo rendimento è probabile che arrivi una squadra pronta a versare nelle casse nerazzurre trenta-trentacinque milioni di euro.

Due cessioni inaspettate

Il bilancio dell'Inter potrebbe essere arricchito da due cessioni assolutamente inaspettate: si tratta del portiere Francesco Bardi e dell'attaccante Rey Manaj. Il primo è in prestito al Frosinone con diritto di riscatto fissato a un milione di euro, con il diritto che diventa obbligo qualora la squadra dovesse essere promossa in serie A (attualmente è seconda in classifica, a pari punti con il Palermo).

Anche l'attaccante albanese potrebbe essere riscattato per la stessa cifra dal Granada.

Due cessioni che permetterebbero ai nerazzurri di registrare due plusvalenze, essendo due giocatori prodotti dal vivaio. Altro giocatore, poi, che potrebbe lasciare l'Inter a titolo definitivo è George Puscas, in prestito al Novara e autore di sette reti in dieci partite disputate.

In questo caso non è stabilita una cifra per il riscatto ma è probabile che i due club si siedano a parlarne a fine stagione.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!