In casa Inter è già tempo di pensare al prossimo impegno di campionato, che vedrà i nerazzurri impegnati contro il Chievo Verona, allo stadio Bentegodi, domenica alle ore 15, nel match valido per la trentaquattresima giornata. Il tecnico Luciano Spalletti, dopo la vittoria di ieri contro il Cagliari, ha sottolineato come non si può più sbagliare e ora bisogna cercare di fare il massimo nelle ultime partite che mancano da qui alla fine della stagione.

La netta vittoria sui sardi per 4-0 ha permesso all'Inter di salire a 63 punti in classifica, al terzo posto, superando momentaneamente Lazio e Roma, ferme a 61, e impegnate questa sera rispettivamente fuori casa contro la Fiorentina e in casa contro il Genoa.

Impegno non semplice, dunque, soprattutto per la squadra di Simone Inzaghi, che scende in campo al Franchi di Firenze per affrontare una delle squadre più in forma del campionato in questo periodo, con sei vittorie e un pareggio raccolte nelle ultime sette partite.

La vittoria contro il Cagliari

La vittoria di ieri contro il Cagliari ha confermato come per l'Inter sia ormai indispensabile il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, tornato dopo la squalifica scontata a Bergamo contro l'Atalanta. Anche ieri l'ex Dinamo Zagabria è stato il migliore in campo, essendo decisivo sia in fase di interdizione che in fase di costruzione, mettendo a segno anche la rete del 3-0 con un grande tiro a giro. Anche Mauro Icardi ha dato importanti risposte al proprio tecnico, che nel post partita di Bergamo lo aveva richiamato per aver partecipato poco all'azione.

Ieri Maurito, invece, si è messo al servizio della squadra e fornendo anche un grande assist a Karamoh nel primo tempo.

Segnali importanti anche dall'esterno croato, Ivan Perisic, che non solo è andato in gol nel finale ma ha ripreso a correre sulla fascia, cercando spesso l'uno contro uno, cosa che negli ultimi mesi sembrava aver un po' perso.

L'infortunio di Gagliardini

La nota stonata della serata è sicuramente l'infortunio occorso al centrocampista italiano, Roberto Gagliardini. Il giocatore è dovuto uscire in barella per un grave infortunio muscolare. Le prime sensazioni non sono positive e sembra che l'ex Atalanta possa aver terminato in anticipo la stagione e domani ci saranno i consueti esami strumentali per evidenziare meglio la problematica e valutare con maggiore precisione i tempi di recupero.

Gagliardini, però, già ieri all'uscita dal campo con le mani faceva il gesto dello strappo, in tal caso è possibile che i tempi di recupero possano variare da uno a due mesi.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!