L'Inter è pienamente concentrata sul campionato visto che entra nel vivo la lotta per un piazzamento in Champions League. I nerazzurri, dopo la vittoria di ieri sul Chievo Verona per 2-1, sono rimasti al quinto posto ma sono saliti a 66 punti, ad una lunghezza da Roma e Lazio, rispettivamente terza e quarta, che hanno vinto contro Spal e Sampdoria in scioltezza.

Ora il calendario pone la squadra di Luciano Spalletti di fronte alla delicata sfida contro la Juventus, nell'anticipo della trentacinquesima giornata di campionato, sabato alle ore 20:45, allo stadio Meazza. Partita importante per continuare a sperare di conseguire quell'obiettivo che sarà fondamentale anche sul mercato.

Il direttore sportivo, Piero Ausilio, infatti, ha spiegato come magari potrebbe non essere così importante ma questa qualificazione potrebbe portare dei vantaggi notevoli.

Le mosse di mercato dell'Inter

Nel mirino dell'Inter, dopo aver chiuso o quasi gli acquisti di Lautaro Martinez per venti milioni di euro dal Racing e di Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah a parametro zero, essendo in scadenza di contratto rispettivamente con Lazio e Juventus, adesso ci sono i riscatti di Joao Cancelo e Rafinha Alcantara, entrambi in prestito con riscatto fissato a trentacinque milioni di euro. Per poter pensare di trattenere almeno uno dei due giocatori, fondamentali nella rincorsa Champions fino ad ora, sarà necessario qualificarsi tra i primi quattro posti.

Una qualificazione che quasi certamente passerà dall'ultima giornata di campionato, che vedrà la squadra di Luciano Spalletti scendere in campo allo stadio Olimpico nello scontro diretto contro la Lazio, che ieri intanto ha battuto 4-0 la Sampdoria e che nella prossima giornata sarà impegnata nella mai semplice trasferta di Torino per affrontare il Toro di Mazzarri.

Ravezzani e il riscatto nerazzurro

Il direttore di Telelombardia e Top Calcio 24, Fabio Ravezzani, ha parlato del possibile riscatto del laterale portoghese, Joao Cancelo, ritenendo eccessiva la cifra da investire per l'acquisto a titolo definitivo. Questo quanto sostenuto sul proprio profilo Twitter:

"A costo di essere noioso, ribadisco che Cancelo è un buon esterno destro, ma non un fenomeno.

Spendere 38 milioni per lui sarebbe follia. Quelle cifre le investirei in un ruolo più delicato, cioè a centrocampo. Poi, se l’Inter ne ha tanti da spendere, il discorso cambia".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!