Il pareggio di ieri per 0-0 contro l'#Atalanta allo stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo ha lasciato grande amarezza in casa #Inter. Questo non tanto per la qualità del gioco espressa, visto che i bergamaschi nel primo tempo hanno giocato nettamente meglio mentre nella ripresa hanno concesso poco, comunque, all'undici di Luciano Spalletti, bensì per l'occasione sprecata di balzare al terzo posto in classifica.

L'Inter, infatti, con un successo ieri sarebbe salita a 62 punti, superando Roma e Lazio, ferme a 60 punti e che stasera si affronteranno nel derby di Roma, valido come posticipo della trentaduesima giornata di campionato.

I nerazzurri, invece, hanno solo agganciato le due romane e, quindi, questa sera potrebbero ritrovarsi in zona Champions, a pari punti con una delle due squadre.

Le difficoltà dell'Inter

La partita di ieri ha messo in luce quelle che sono le difficoltà dell'Inter in questo periodo. I nerazzurri, infatti, faticano a concretizzare le occasioni da gol create, come testimoniano i tanti errori contro Milan, Torino e Atalanta. La squadra di Luciano Spalletti nelle ultime tre partite non è riuscita ad andare a segno e sono ancora nella mente dei tifosi le occasioni sprecate nel derby di Milano dal centravanti argentino Mauro Icardi, che ha sbagliato due gol a porta vuota, che si uniscono a quelle dell'esterno croato Ivan Perisic, che ieri contro l'Atalanta è andato vicino al gol per ben tre volte.

Ravezzani sulla partita tra Atalanta ed Inter

Ha commentato il match tra Atalanta ed Inter il direttore di Telelombardia e Top Calcio 24, Fabio #Ravezzani, che si è soffermato in particolar modo sulla prestazione di un giocatore: "Inter da incubo nel primo tempo, buona nella ripresa. Pareggio giusto, ma a Bergamo la differenza doveva farla Icardi, che invece non s’è visto". Come è possibile leggere dalle pagelle [VIDEO], si può notare come il peggiore in campo sia stato proprio il capitano nerazzurro, mai in grado di incidere e spesso fuori dal gioco.

Anche il tecnico Luciano Spalletti nel post partita, oltre a parlare della discussione avuta [VIDEO] con De Roon, ha sottolineato come il giocatore debba partecipare di più alla manovra, venendo a raccogliere qualche pallone sulla trequarti. Il migliore, invece, è stato il centrale brasiliano, Joao Miranda, che ha completamente annullato Cornelius nella ripresa, tanto che negli ultimi minuti il giocatori si è accasciato a terra per i crampi e Gomez ha chiesto subito il cambio del brasiliano.