L'incontro tra Foggia ed Ascoli verrà disputato il prossimo venerdì - 13 aprile - con calcio di inizio alle ore 19, e sarà valido per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie B 2017/18. Sono otto i precedenti disputati in terra pugliese tra le due compagini, con la formazione marchigiana che non è mai riuscita a guadagnare nemmeno un punto, avendo sempre perso. I foggiani hanno messo a segno diciotto reti contro le sole due degli ascolani.

Prima della seconda guerra mondiale

Il primo match risale alla stagione 1928/29 e valevole per il campionato Meridionale girone B, con il Foggia che si impose per 1-0 grazie alla rete di Giustacchini al 77' in data 20 gennaio 1929.

Pubblicità

In Prima Divisione girone F, il 5 ottobre 1930 i rossoneri vinsero invece con un netto 3-0: al 20' Mussi aprì le marcature prima della doppietta di Marchionneschi firmata al 33' e 54'.

Prima della Seconda Guerra Mondiale ci fu anche un altro precedente, quello del 6 marzo 1932, anch'esso disputato nel campionato di Prima Divisione, ma in questo caso nel girone E: i padroni di casa ebbero la meglio per 5-1 con doppietta di Pavanello (10' e 87'), e reti di Montanari al 28', Marchionneschi al 69' e Baldi al 70', prima della rete della bandiera ascolana messa a segno da Ferrante quando il cronometro segnava il minuto 82.

Anni '50 e '70

Foggia-Ascoli tornò poi a disputarsi dopo poco più di 33 anni, precisamente in data 13 marzo 1955, nel campionato di IV Serie (l'equivalente dell'odierna Serie D) girone G: i pugliesi trionfarono per 3-0 in virtù dei gol messi a segno da Bartolini allo scoccare dell'ora di gioco, da Risos al 73' e Pulcinella all'84'.

Nessun precedente nel corso degli anni '60, con i pugliesi che ospitarono nuovamente i marchigiani per il campionato di Serie B 1972/73, il 22 ottobre 1972: i "Satanelli" riuscirono ad avere la meglio di misura per 1-0, con la realizzazione di Villa al 32'

Anni '90

Gli ultimi tre precedenti si sono invece disputati negli anni '90.

Pubblicità

Da ricordare il campionato di Serie B 1990/91, con entrambe le compagini promosse in Serie A, con il Foggia che dominò il campionato chiudendolo in vetta e dando inizio all'era di "Zemanlandia", mentre l'Ascoli guadagnò il salto di categoria grazie al 4° posto. Nel match del 5 maggio 1991 i padroni di casa vinsero 2-1 con reti di Napoli al 58' e Signori al 65', con gol ospite di Cvetkovic giunto al 75'.

Nel seguente campionato di Serie A - conclusosi con il Foggia in nona piazza e l'Ascoli retrocesso nuovamente in cadetteria a causa del diciottesimo ed ultimo posto - la sfida dello "Zaccheria" tra rossoneri e bianconeri del 20 ottobre 1991 fu decisa dalla marcatura di Signori al 79', che fissò il finale sull'1-0.

L'ultimo precedente risale invece al campionato di Serie C1 girone B 1998/99 ed in questo caso fu il Foggia a retrocedere nella categoria inferiore mentre l'Ascoli disputò un campionato di centro classifica. Nonostante ciò i pugliesi ebbero la meglio per 2-0 sui marchigiani l'11 aprile 1999, con reti di Oshadogan e Pilleddu rispettivamente al 77' e 86'.