Il Milan si appresta a vivere l'ultima giornata di campionato con la sfida contro la Fiorentina a San Siro domani alle 18. Gattuso sarà privo di molti giocatori a partire da Suso, ultimo della lista ad essersi infortunato. Per lo spagnolo è una lesione muscolare e starà fermo per 15 giorni.

Gli altri giocatori indisponibili saranno Andrea Conti alle prese con la distorsione al ginocchio, Cristian Zapata e Lucas Biglia, infortunato alla schiena dopo la botta con Gòmez nella partita precedente. Inoltre la squadra rossonera dovrà fare a meno dei squalificati Riccardo Montolivo e Fabio Borini.

Milan-Fiorentina: le probabili formazioni

Ecco la probabile formazione milanista con il solito 4-3-3: Gianluigi Donnarumma; Davide Calabria, Leonardo Bonucci, Alessio Romagnoli, Ricardo Rodrìguez (in ballottaggio con Luca Antonelli), Franck Yannick Kessiè, Manuel Locatelli, Giacomo Bonaventura; Patrick Cutrone, Nikola Kalinić, Hakan Çalhanoğlu.

La Fiorentina, reduce dalla sconfitta casalinga contro il Cagliari, non avrà Jordan Veretout causa espulsione e Simone Lo Faso poichè ancora infortunato. Questa sarà il probabile 11 titolare (4-3-2-1): Sportiello; Laurini, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Benassi, Badelj, Dabo; Chiesa, Saponara; Simeone.

I precedenti dal 2015: dal gol di Alonso al tandem Simeone-Çalhanoğlu

Nelle ultime cinque gare si contano due vittorie del Milan, altrettanti pareggi ed una sola vittoria gigliata, quella del 23 agosto del 2015 quando sulla panchina del club milanese c'era Siniša Mihajlović, precisamente alla prima di campionato.

In quella gara segnarono Marcos Alonso e Josip Iličič (i rossoneri erano già in 10 per l'espulsione di Ely).

Al ritorno di San Siro tutto venne "vendicato" grazie ai gol di Bacca e Kevin-Prince Boateng, il quale era ritornato a Milano pochi giorni prima dallo Schalke 04. I due pareggi risalgono invece al 25 settembre del 2016 (0-0 con Iličič che sbagliò un rigore) ed al 30 dicembre scorso con le reti di Simeone e Çalhanoğlu.

Nel mezzo c'è la vittoria milanista in casa per 2 reti ad 1 del 19 febbraio del 2017 con le reti, tutte nella prima frazione di Juraj Kucka (ora al Trabzonspor) e Gerard Deulofeu, attualmente al Watford. Per la squadra allora allenata da Paulo Sousa segnò proprio Kalinić.

Il Milan, per la quinta volta consecutiva, chiuderà il campionato fuori dalle prime cinque posizioni in classifica (ormai occupate da Juventus, Napoli, Roma, Lazio ed Inter). Sarà comunque un match fondamentale per Gattuso al fine di ottenere i 3 punti necessari per accedere ai gironi di Europa League.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!