Il Foggia non è riuscito ad ottenere i 3 punti nella partita disputata sabato pomeriggio allo stadio "Pier Luigi Penzo", cedendo il passo al Venezia per 2-1. Veneti in vantaggio al 41' grazie al calcio di rigore realizzato da Litteri; nella ripresa - dopo aver colpito tre legni - il Foggia era riuscito a pareggiare al 92' con la mezza rovesciata di Mazzeo ma al 94' è arrivata la doccia fredda per i rossoneri a causa del calcio di punizione di Stulac che ha fissato il punteggio su finale 2-1.

Pubblicità
Pubblicità

Le statistiche della partita

Tuttavia, secondo quanto si legge nelle statistiche prodotte da Sky Sport, il risultato è bugiardo: infatti il Foggia ha tenuto un maggior possesso palla, precisamente del 54% contro il 46% del Venezia, e cercato maggiormente la porta avversaria, con un totale di nove tiri - quattro nello specchio della porta, ben tre pali e due fuori - contro le sole sette conclusioni scoccate dalla squadra locale, dei quali solamente due in porta e cinque imprecise.

Pubblicità

I rossoneri hanno commesso un fallo in più rispetto agli arancioneroverdi, quattordici contro tredici, ed il direttore di gara della partita, il Sig. Guccini di Albano Laziale, ha estratto tre cartellini gialli, ammonendo un calciatore ospite, Zambelli al 63' per un intervento ai limiti del rosso su Zigoni, e due locali, ossia Cernuto all'85' e Bruscagin al 92', entrambi dopo un fallo commesso ai danni di Deli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Le curiosità sulla partita

Il Venezia ha ottenuto con questa vittoria il quinto successo consecutivo ed ha allungato a sei la serie di partite consecutive senza sconfitte, mantenendo vivo il sogno della promozione diretta in Serie A - senza dover quindi disputare i playoff -, con il secondo posto che dista solamente due punti con 180 minuti ancora da disputare.

Il Foggia ha subito la seconda sconfitta esterna di seguito, non riuscendo ad ottenere la vittoria per la terza volta lontano da casa.

Per i "Satanelli" diviene inoltre quasi impossibile raggiungere l'ottavo posto che permetterebbe l'accesso ai play-off, dato che al Perugia basterà ottenere solamente un punto nelle prossime due partite per avere la matematica certezza di non essere superato dai rossoneri.

Si trattava della nona sfida tra le due squadre disputata in terra lagunare e valida per il campionato di Serie B: il Venezia ha ottenuto la quarta vittoria nel campionato cadetto, mentre i pareggi e le vittorie del Foggia rimangono rispettivamente fermi a tre e due.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto