Inter pienamente concentrata sulla prossima partita di campionato, che la vedrà impegnata nell'anticipo della trentasettesima giornata di campionato contro il Sassuolo, sabato alle ore 20:45 in uno stadio Meazza che si preannuncia dalle grandi occasioni, con oltre sessanta mila spettatori previsti. Un pubblico che il suo scudetto lo ha già vinto visto che contro la Juventus ha superato il muro del milione di presenze complessive allo stadio nell'arco dell'intera stagione. Ora starà alla squadra nerazzurra regalare la qualificazione in Champions, che in questo momento dista due punti da una Lazio che, però, domenica sarà impegnata nella difficile sfida allo Scida contro il Crotone di Walter Zenga, che ha disperato bisogno di punti per salvarsi e con i biancocelesti che, tra l'altro, dovranno fare a meno di Luis Alberto e Ciro Immobile, la cui presenza è in forse anche per l'ultima giornata di campionato proprio contro l'Inter.

Inter, cessione in Premier

Inter che, però, sta pensando anche al mercato. Mentre la squadra è concentrata sul campo, infatti, la dirigenza ha già compiuto i primi passi per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione, per cercare di regalare la maggior parte dei rinforzi al tecnico, Luciano Spalletti, già prima del ritiro, che quest'anno si terrà ad Appiano Gentile. Chiusi già tre colpi con l'arrivo di Lautaro Martinez dal Racing Avellaneda per venti milioni di euro, e di Stefan De Vrij e molto probabilmente Kwadwo Asamoah a parametro zero, essendo in scadenza di contratto a giugno rispettivamente con Lazio e Juventus.

Il direttore sportivo, Piero Ausilio, però, ora deve pensare anche al capitolo cessioni vista la necessità di chiudere il bilancio in pareggio a giugno per liberarsi definitivamente dei paletti imposti dalla Uefa con il fair play finanziario.

La prima cessione potrebbe coinvolgere il giovane attaccante classe 1999, Andrea Pinamonti, che quest'anno ha trovato poco spazio essendo chiuso da Mauro Icardi e Eder. Il giocatore sperava di poter giocare di più e anche per questo motivo ha rifiutato il trasferimento al Sassuolo a gennaio, con l'accordo trovato tra le due società intorno ai dieci milioni di euro.

Ora su Pinamonti ci sono vari club di Premier League, su tutti il Wolverhampton e il Liverpool, pronte ad accontentare le richieste della società nerazzurra, che vorrebbe incassare almeno la stessa cifra che avrebbe incassato a gennaio. Inter che, però, nel caso se ne presentasse l'occasione, preferirebbe cedere il giovane attaccante in Italia, riservandosi magari il diritto di recompra entro due stagioni.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!