Il 41° turno di Serie B si è concluso con alcune sentenze, soprattutto nella parte bassa della classifica, con le retrocessioni aritmetiche di Pro Vercelli e Ternana. Le due squadre sono state protagoniste dello scontro diretto che ha visto la formazione piemontese imporsi per 2-1: tre punti inutili, poiché il Novara ha pareggiato 1-1 in casa del Perugia.

Nelle prime posizioni - con l'Empoli già promosso in Serie A - è lotta tra Parma e Frosinone per il secondo posto. La squadra ciociara ha vinto di misura contro la Virtus Entella grazie ad una rete di Federico Dionisi nella prima frazione di gioco.

La squadra ligure è scesa in campo col 4-3-3, con Paroni in porta, linea difensiva formata da Belli, Ceccarelli, Pellizzer e Aliji. In mediana Ardizzone, Troiano e Icardi, mentre il tridente offensivo era composto da De Luca, La Mantia e Nizzetto.

La formazione frusinate ha risposto col 4-2-3-1: Vigorito tra i pali, retroguardia composta da Matteo Ciofani, Ariaudo, Terranova e Brighenti. In mezzo al campo hanno giostrato Chibsah e Gori, mentre sulla trequarti Paganini, Ciano e Dionisi si sono mossi alle spalle dell'unica punta Citro.

Dopo una prima mezz'ora avara di occasioni, ma con l'Entella comunque pericolosa, l'arbitro Nasca ha concesso un calcio di rigore in favore del Frosinone per un fallo di Troiano su Dionisi: quest'ultimo, "ipnotizzato" da Paroni, ha fallito il tiro dagli 11 metri.

Al 41', la squadra di Chiavari si è presentata nei pressi della porta difesa da Vigorito con un cross di La Mantia in area di rigore, ma nessuno dei compagni è stato pronto alla deviazione vincente. Pochi minuti dopo, la squadra ospite si è portata in vantaggio grazie a Dionisi che, con un tiro mancino, ha sfruttato al meglio un lancio proveniente dalle retrovie.

Nella ripresa, occasionissima per l'Entella con Icardi, che ha lasciato partire una conclusione che è andata sopra il montante alto della porta. Al 54' il Frosinone ha sfiorato il raddoppio con Paganini su suggerimento di testa di Citro, ma Paroni ha bloccato la sfera. La squadra di Volpe ha continuato a spingere ma senza riuscire a creare grandi occasioni, consentendo così ai ciociari di conquistare i 3 punti.

In classifica, la squadra laziale è sola al secondo posto con 71 punti, a +2 sul Parma, mentre per la Virtus Entella (terzultima con 41 punti) sarà necessario un miracolo per entrare in zona playout, visto che la prossima settimana dovrà affrontare il Novara che precede i biancoazzurri di 3 punti.

Per quanto riguarda la squadra emiliana, ha vinto di misura al Tardini contro il Bari di Fabio Grosso, grazie alla rete di Riccardo Gagliolo nella ripresa. Con questo risultato, il Parma ha riconquistato il terzo posto con 69 punti, scavalcando il Palermo di un solo punto, in seguito al pareggio a reti bianche dei rosanero con il Cesena.

Pro Vercelli-Ternana 2-1: entrambe salutano la Serie B

La 41^ giornata si è rivelata decisamente negativa per le ultime due squadre della classifica del campionato cadetto, ossia Pro Vercelli e Ternana Unicusano.

Infatti, entrambe le formazioni sono retrocesse matematicamente in Serie C, a causa del pareggio del Novara contro il Perugia al Curi.

La squadra casalinga si è schierata con il 4-3-3: Pigliacelli in porta; Berra, Gozzi, Bergamelli e Mammarella a formare la linea difensiva; Germano, Vives e Gladestony a centrocampo. Il tridente d'attacco, invece, presentava Bifulco, Reginaldo e Gatto.

Invece la formazione di Terni è scesa in campo con il 4-3-1-2: tra i pali Bleve; in difesa Valjent, Rigione, Signorini e Defendi. In mezzo al campo, invece, hanno giocato Varone, Signori e Statella. Sulla trequarti ha agito Tremolada a supporto di Carretta e Finotto.

Nel primo quarto d'ora, clamorosa occasione per la Ternana con Finotto su assist di Signori: pallone calciato direttamente verso Pigliacelli.

Dopo pochi minuti, Carretta è andato vicinissimo al vantaggio con un tiro finito a lato di poco. Al 35' è stato annullato un gol di Vives ai vercellesi per sospetta posizione di fuorigioco.

Il centrocampista si è rifatto dal dischetto, realizzando al 42' un calcio di rigore assegnato per un fallo di Statella su Gatto. Al 55' la squadra ha reagito, colpendo il palo con Varone, complice una leggera deviazione.

Dopo 11 minuti, la Pro Vercelli è andata vicinissima al doppio vantaggio ancora con Vives: gran botta da fuori area che ha colpito in pieno il montante alto. Sono trascorsi appena 180 secondi, e la squadra piemontese ha raddoppiato con Germano, con un colpo di testa nell'area piccola che ha trafitto Bleve.

Inutile il gol di Mirko Carretta al 77', con un tiro che ha beffato Pigliacelli dopo un assist di Tremolada. In seguito al pareggio del Novara a Perugia, si sono chiuse le speranze di salvezza di Pro Vercelli e Ternana, che hanno salutato con un turno d'anticipo la Serie B, essendo distanti rispettivamente 4 e 7 punti dalla zona playout ad una sola giornata dal termine del campionato.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!