Livorno, Lecce e Padova sono le squadre che hanno vinto la Serie C nei rispettivi gironi e sono promosse di diritto in Serie B. La promozione è stata festeggiata in tutte e tre le città con grande soddisfazione, soprattutto a Lecce dove per il match decisivo contro la Paganese erano presenti 23 mila persone allo stadio e in città è esplosa una vera e propria festa giallorossa.

Una particolarità accomuna il destino delle tre squadre.

Sarà un caso che tutte e tre le vincitrici sono quelle che hanno le rose più costose nei loro rispettivi gironi? Prendendo i dati dal sito transfermarkt.it, punto di riferimento in questo campo, al Livorno risulta una rosa con valore 6,03 milioni, al Padova 5,55 milioni e al Lecce 6,08 milioni. Insomma, delle tre, stando al valore economico delle rose, il Lecce sarebbe la squadra che avrebbe bisogno di meno ritocchi nel calciomercato rispetto alle altre due neopromosse in Serie B.

Serie B: i valori delle rose

Nel Livorno, il calciatore con il cartellino più costoso risulta essere Andrea Luci: 450 mila euro. Importanti anche i numeri dei cartellini dell'attaccante Marconi e del trequartista Maiorino, rispettivamente con valori di 400 mila e 375 mila euro. 400 mila euro è il costo anche del cartellino del portiere Mazzoni. Nel Padova i cartellini più costosi sono quelli dei due attaccanti giovani: Gliozzi e Capello, entrambi costano 450 mila euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Serie B

Nel Lecce, il calciatore più costoso della rosa attuale è proprio quello che non dovrebbe rimanere in giallorosso: il giovane centrocampista Selasi che ha un cartellino dal valore di ben 700 mila euro. Al secondo posto il trequartista portoghese Costa Ferreira (500 mila euro) e chiude il podio l'attaccante napoletano Salvatore Caturano (valore del cartellino, secondo transfermarkt.it, fissato a 400 mila euro).

In Serie B il valore medio delle rose è molto più alto: si parla di rose di 14-15 milioni in media. La più costosa è quella del Palermo (27,65 milioni), seguita dal Frosinone (24,50 milioni) e dal Parma (20 milioni). L'unica rosa nella quale, in media, ogni calciatore ha un cartellino con valore superiore a 1 milione è quella dei rosanero. Agli ultimi posti della classifica, ci sono Pro Vercelli (10,75 milioni), Ternana (10,05 milioni), Venezia (9,60 mlioni), Foggia (9,28 milioni).

Considerando che Foggia e Venezia hanno condotto un buon campionato, si può ben capire che i milioni delle rose non sono sempre direttamente proporzionali ai reali valori in campo, ma possono essere certamente un fattore indicativo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto