Uno dei giocatori a stuzzicare maggiormente la fantasia dei tifosi dell'Inter in questa sessione di Calciomercato è sicuramente il fuoriclasse argentino del Paris Saint Germain, Angel Di Maria.

Il giocatore è stato lasciato un po' a sorpresa in panchina nell'ultimo match dell'Argentina contro la Croazia dal commissario tecnico, Jorge Sampaoli. Una scelta che ha suscitato grandi polemiche in patria, visto che con la pesante sconfitta subita dall'Albiceleste per 3-0 adesso l'eliminazione pare dietro l'angolo. Ogni discorso sul futuro del Fideo, comunque, è stato rinviato al termine del Mondiale, proprio perché il calciatore ci teneva a ben figurare con la maglia della propria Nazionale.

Di Maria molto probabilmente lascerà il Paris Saint Germain in questa sessione di calciomercato [VIDEO]. L'argentino, infatti, ha il contratto in scadenza a giugno 2019 e, al momento, non sembrano esserci gli estremi per il rinnovo. Come se non bastasse, inoltre, il club francese ha la necessità di vendere e sfoltire la rosa per rispettare i paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario. Il Psg, infatti, deve realizzare almeno ottanta milioni di euro di vendite, una cifra che sarà ricavata anche dalla partenza di Pastore in direzione Roma e da quella del portiere francese, Alphonse Areola, cercato dal Napoli, pronto ad offrire fino a trentacinque milioni di euro.

La strategia dell'Inter per Di Maria

L'Inter sta studiando la strategia per portare a Milano Angel Di Maria.

La trattativa non è semplice visti gli alti costi legati al cartellino del fuoriclasse argentino e al suo ingaggio. Il Paris Saint Germain, però, potrebbe accettare di sedersi al tavolo delle trattative anche per un'offerta intorno ai quaranta milioni di euro, ben lontano dai sessanta milioni richiesti lo scorso anno. Per quanto riguarda l'ingaggio del Fideo, invece, l'idea del direttore sportivo, Piero Ausilio, è quella di spalmarla su più stagioni. Attualmente Di Maria percepisce nove milioni di euro a stagione, bonus compresi, e la società nerazzurra è pronta ad offrire un contratto quadriennale, fino al 2022, a sei milioni di euro a stagione più bonus.

La scorsa settimana, inoltre, è spuntato un curioso retroscena proprio sulla trattativa Inter-Di Maria. Piero Ausilio, infatti, avrebbe contattato il giocatore prima della fine del campionato, confidandogli che sarebbe stata fatta un'offerta [VIDEO] qualora la squadra nerazzurra avesse raggiunto la qualificazione in Champions League.

Qualificazione arrivata grazie al successo nell'ultima giornata contro la Lazio per 3-2 nello scontro diretto. E chissà che quel famoso hashtag #Interiscoming dello scorso anno non fosse solo la premonizione dell'#Interishere che è stato poi messo in evidenza dalla società nerazzurra subito dopo il triplice fischio finale di Lazio-Inter.

Con Nainggolan, dunque, Luciano Spalletti potrebbe avere a disposizione anche Angel Di Maria. Curioso come i due nomi fossero stati accostati all'Inter anche la scorsa estate ma sia il fair play finanziario, sia il governo cinese bloccarono entrambe le operazioni. Quest'anno, grazie anche alla partecipazione alla massima competizione europea, i nerazzurri sembrano intenzionati a costruire la squadra paventata la scorsa stagione.