Gianluigi Buffon è da pochissimi giorni un nuovo giocatore del Paris Saint Germain. Il portiere classe 1978 ha firmato un contratto di un anno con opzione per il secondo per il club parigino campione di Ligue 1 in carica. L'ex capitano della Nazionale, che lasciato la Juventus dopo 17 anni di militanza nei quali ha vinto tantissimi trofei, ha deciso di continuare a giocare e, nella prossima stagione, tenterà di portare nella sua personalissima bacheca l'unica coppa mai conquistata nella sua oltre ventennale carriera: la Champions League.

Al lavoro con il Paris Saint Germain

Il portierone campione del mondo 2006 ha svolto la prima seduta di allenamento insieme ad i nuovi compagni di squadra.

Tanti sono i giocatori ancora assenti all'appello del neo allenatore Tuchel per gli impegni al Mondiale russo (ad esempio Mbappè) o perchè alle prese con le vacanze estive, ma Buffon ha potuto iniziare lo stesso a prepararsi per la prossima stagione agonistica da calciatore insieme ai compagni presenti, tra cui il connazionale Verratti. L'ex estremo difensore del Parma ha immortalato il suo 'esordio' sul terreno di allenamento del Psg pubblicando un video sulla propria pagina ufficiale Facebook che lo ritrae alle prese con dei semplici esercizi di bloccaggio del pallone.

'Il Psg è stata una sorpresa molto gradita'

Dopo la seduta di allenamento insieme ai compagni, Buffon è stato presentato ufficialmente alla stampa presso l'auditorium dello stadio parigino Parco dei Principi.

L'ex numero 1 della Juventus era accompagnato dalla compagna Ilaria D'Amico insieme ai due figli avuti dal matrimonio con Alena Seredova. Dopo le belle parole di benvenuto del patron Al-Khelaifi, il nuovo portiere del Psg ha espresso in francese tutta la sua gioia per l'approdo a Parigi, dopodichè è passato all'italiano per rispondere alle tante domande dei giornalisti presenti in sala.

Buffon ha spiegato come ha maturato la decisione di andare in Francia dopo aver detto addio alla Juventus: "E' stata una sorpresa di inizio maggio, molto gradita per me perché stavo già programmando un altro tipo di futuro". Immancabile la domanda sulla Champions League, trofeo che lui ha inseguito per buona parte della sua carriera, ma che rappresenza una sorta di 'dannazione' anche per il club transalpino.

Maledizione che, però, viene sminuita dall'ex portiere azzurro. "Non credo che sia un'ossessione mia o del PSG". In ogni caso sarà costretto a saltare per squalifica le prime tre gare del massimo trofeo continentale, dopo la sanzione inflitta dall'UEFA per le sue pesanti dichiarazioni post Real Madrid-Juventus dello scorso 11 Aprile.

'Neymar? La delusione mondiale gli darà più rabbia agonistica'

La concorrenza con Areola non lo spaventa, visto che "mai nessuno mi ha detto che sarei stato titolare quindi sono stato un giocatore che il posto lo ha conquistato sul campo. Credo che nello sport la competizione sia questa". Su Neymar, suo nuovo compagno di squadra e fresco reduce dalla grande delusione ai Mondiali di Russia frutto dell'eliminazione con il Brasile, Buffon ha detto che "dalla delusione può tornare con più rabbia agonistica e grande desiderio di rivincita".

Matuidi, con cui ha giocato l'anno scorso alla Juventus, gli è stato di grande aiuto per scegliere il Psg, squadra che, come ha ammesso lui stesso, "ho seguito negli ultimi tre anni con grande interesse perchè mi incuriosiva tanto". Gigi Buffon ha infine espresso un suo parere sulla Ligue 1, campionato dove giocherà per la prima volta nella sua carriera: "Ci sono squadre di grande tradizione come Bordeaux, Marsiglia e Saint-Etienne. Sarà bello giocare in questi stadi".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!