L'Inter è sempre attiva sul mercato, non solo per quanto riguarda le operazioni in entrata, con la continua ricerca di un terzino destro, un centrocampista e un esterno d'attacco, ma anche con le operazioni in uscita. Nonostante abbia chiuso il bilancio in pareggio entro il 30 giugno, infatti, la società nerazzurra ha bisogno di incassare per poter reinvestire sul mercato.

Uno dei giocatori che quasi certamente lascerà Milano è il centrocampista portoghese, Joao Mario. Il giocatore non rientra nei piani del tecnico, Luciano Spalletti, e ha già giocato gli ultimi sei mesi in prestito al West Ham. Il calciatore lusitano, inoltre, ha anche dichiarato apertamente di non essere intenzionato a tornare a Milano, tanto che lo stesso Spalletti non lo ha convocato per il ritiro ad Appiano Gentile.

Cessione che non sembra così lontana dal concretizzarsi, grazie anche alla regia del potente procuratore, Jorge Mendes, che sta collaborando in questi giorni con l'Inter per piazzare Joao Mario e non solo. Sul centrocampista portoghese c'è il forte interesse del Wolverhampton, con cui l'agente ha ottimi rapporti come testimonia l'acquisto di Rui Patricio.

L'Inter si è detta disposta a trattare ma ha fatto sapere al Wolverhampton di voler cedere in prestito il giocatore con la sicurezza che sia poi ceduto a titolo definitivo al massimo a fine anno. C'è stata, dunque, un'apertura per la cessione in prestito oneroso, ma con l'obbligo di riscatto in un'operazione complessiva da oltre trenta milioni di euro. Un affare che permetterebbe alla società nerazzurra di realizzare una plusvalenza importante e quasi insperata.

Acquistato nell'estate del 2016 dallo Sporting Lisbona per quaranta milioni di euro, infatti, Joao Mario non si è mai reso protagonista di prestazioni altisonanti, giocando sempre, al massimo, prendendo la sufficienza.

La partenza di Joao Mario potrebbe sbloccare Di Maria

Stando a quanto riportato da Sportmediaset, la cessione di Joao Mario potrebbe sbloccare l'acquisto del fuoriclasse argentino, Angel Di Maria. Il Fideo piace molto per la sua grande duttilità, essendo in grado di giocare in tutti i ruoli sulla trequarti, oltre che come interno di centrocampo, come dimostrato ai tempi del Real Madrid.

Anche in questo caso regista dell'operazione [VIDEO] sarebbe Jorge Mendes che, dunque, dopo aver lavorato con la Juventus concretizzando gli affari Joao Cancelo e Cristiano Ronaldo per una cifra complessiva da centoquaranta milioni di euro, adesso sembra stia intensificando i rapporti con l'Inter. Di Maria ha il contratto in scadenza a giugno 2019 e questo fa sì che il Paris Saint Germain non possa chiedere troppo per il suo cartellino, anche alla luce di un Mondiale sottotono.

Il club francese potrebbe accontentarsi di una cifra intorno ai trenta milioni di euro, ma resta da trovare l'accordo economico con il giocatore. Attualmente l'argentino [VIDEO] guadagna nove milioni di euro a stagione a Parigi, ma grazie alla regia di Mendes il Fideo potrebbe firmare un contratto quadriennale a sei milioni di euro a stagione più bonus.