Uno dei grandi protagonisti della scorsa stagione in casa Inter è stato sicuramente il fantasista brasiliano, Rafinha Alcantara.

Arrivato a gennaio in prestito dal Barcellona, infatti, il giocatore è stato tra i principali protagonisti per la cavalcata che ha portato la squadra a qualificarsi alla prossima edizione della Champions League, dopo sette anni di assenza.

L'Inter aveva il diritto di poter riscattare Rafinha dal Barcellona per trentacinque milioni di euro ma non ha potuto esercitarlo a causa dei paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario, che prevedevano il pareggio di bilancio entro il 30 giugno.

Per poter raggiungere tale obiettivo senza sacrificare i big, i nerazzurri hanno preferito far tornare il brasiliano in Catalogna.

Stessa cosa è successa con Joao Cancelo, che è tornato al Valencia e poi è stato acquistato dalla Juventus per quaranta milioni di euro. Rafinha, però, è ancora al Barcellona e si sta preparando per la nuova stagione nonostante stia svolgendo un lavoro specifico a parte. Non è chiaro se ciò è dovuto alle condizioni non ottimali del giocatore o al fatto che, comunque, i blaugrana non ritengono il brasiliano nel progetto e sono pronti a cederlo.

Al momento, però, non è arrivata alcuna offerta concreta ed è proprio su ciò che l'Inter è pronta a farsi forza per riportare Rafinha a Milano.

Il brasiliano ha sempre espresso la propria volontà di voler continuare l'avventura in nerazzurra ma, fino a questo momento, il Barcellona ha sempre chiuso alla possibilità di cedere di nuovo Rafinha in prestito con diritto di riscatto.

Il club spagnolo, infatti, non vuole correre il rischio di ripetere quanto successo quest'anno, con il ritorno del giocatore in Catalogna, tra l'altro ad un anno dalla scadenza del contratto.

L'Inter, per ora, si sta concentrando su altre trattative ma negli ultimi giorni di mercato è pronta a tornare all'assalto e, in caso di mancate offerte, il Barcellona potrebbe decidere di cedere nuovamente Rafinha in prestito con diritto di riscatto, magari un prestito molto oneroso che quasi obblighi l'Inter, poi, a riscattarlo la prossima estate.

Priorità Vidal

La priorità dell'Inter, però, al momento risponde al nome del centrocampista cileno del Bayern Monaco, Arturo Vidal.

Il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, infatti, è stato chiaro e ha chiesto in primis un giocatore di grande livello da affiancare in mediana a Marcelo Brozovic.

La trattativa procede bene visto che il club tedesco ha aperto alla cessione dell'ex Juventus, che ha il contratto in scadenza a giugno 2019. Anche lo stesso Vidal si è detto disposto ad abbassarsi l'attuale ingaggio da nove milioni di euro a stagione, firmando un contratto quadriennale, fino la 2022, a quasi cinque milioni di euro a stagione, bonus compresi.

Prima di portare Vidal a Milano, però, l'Inter dovrà cedere Joao Mario, su cui c'è l'interesse del Betis Siviglia, pronto a prendere il giocatore in prestito con obbligo di riscatto fissato a venticinque milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!