L'Inter continua a muoversi sul mercato in cerca degli ultimi tasselli da inserire in squadra per completare la rosa a disposizione del tecnico, Luciano Spalletti. Sono due i ruoli da puntellare: il terzino destro e il centrocampista centrale e a dichiararlo è stato lo stesso tecnico nerazzurro nel post partita dell'amichevole disputata martedì contro lo Sheffield.

A centrocampo l'obiettivo numero uno sembra essere diventato il centrocampista cileno del Bayern Monaco, Arturo Vidal. Sembra tramontata definitivamente, invece, la pista che porta al centrocampista belga del Tottenham, Moussa Dembélé, a causa delle alte richieste sia del club inglese (più di trenta milioni di euro), sia del giocatore (contratto quinquennale da oltre cinque milioni di euro a stagione di parte fissa).

Così è l'ex Juventus ad essere finito in cima alla lista del direttore sportivo, Piero Ausilio, che ha incontrato la dirigenza del Bayern settimana scorsa. I tedeschi hanno aperto alla cessione del centrocampista cileno, visto che non hanno intenzione di perderlo a parametro zero, avendo il contratto in scadenza a giugno 2019, dopo l'investimento fatto tre anni fa, acquistandolo per quaranta milioni di euro dalla Juventus. La valutazione si aggira intorno ai venticinque-trenta milioni di euro, mentre i nerazzurri sarebbero pronti ad offrire venti milioni, ma vista la distanza minima tra domanda ed offerta sembra difficile che i due club non si mettano d'accordo.

Vidal, stando a quanto riportato da La Stampa, ha fatto sapere all'Inter di essere disposto a ridursi l'attuale ingaggio da otto milioni di euro a stagione, andando a firmare con il club nerazzurro un triennale da 4,5 milioni di euro a stagione più bonus.

Un contratto molto simile a quello firmato un mese fa dal centrocampista belga, Radja Nainggolan, arrivato dalla Roma per ventiquattro milioni di euro più i cartellini di Niccolò Zaniolo e Davide Santon.

La condizione per acquistare Vidal

La trattativa per portare Arturo Vidal a Milano sembra ben avviata, con il giocatore disposto a ridursi l'ingaggio e con Inter e Bayern Monaco che non dovrebbero avere problemi a trovare l'accordo per il suo cartellino vista la distanza minima tra domanda ed offerta.

Per affondare il colpo, però, prima sarà necessaria una cessione in ottica lista Champions, con le entrate e le uscite che dovranno essere in pareggio. E il giocatore che dovrebbe lasciare l'Inter è il centrocampista portoghese, Joao Mario, che piace molto al Betis Siviglia. I due club non hanno ancora parlato ufficialmente, ma la società spagnola ha fatto sapere di essere interessata all'ex Sporting Lisbona.

La società nerazzurra, dal suo canto, ha fatto sapere di voler trattare solo una cessione a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto. La valutazione di Joao Mario si aggira intorno ai venticinque milioni di euro, cifra che permetterebbe ai nerazzurri di non realizzare una minusvalenza dopo averlo acquistato due estati fa dallo Sporting Lisbona per quaranta milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!