Il Calciomercato nerazzurro ha subito un duro colpo nelle ultime ore. I nerazzurri da tempo erano al lavoro per Arturo Vidal, centrocampista del Bayern Monaco con cui dopo le iniziali difficoltà, erano riusciti a trovare un accordo non solo con il giocatore ma anche con la società bavarese. Per il centrocampista i nerazzurri avevano chiesto del la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, offerta che in un primo momento non convinceva i bavaresi che però si sono ritrovati a fare dietro front.

Negli ultimi giorni è stato poi dato il via libera all'operazione e le parti in causa sono riuscite a trovare un accordo su tutto.

Il cileno attendeva solo il semaforo verde per partire alla volta di Milano e cominciare la seconda parte della trattativa. Tuttavia il possibile arrivo di Modric ha messo l'ex Juve in stand-by relegandolo quasi ad una seconda scelta. Una mossa che alla fine ai nerazzurri è costata molto cara in quanto sul cileno si è fiondato il Barcellona che ha già trovato l'accordo su tutto e sembrerebbe che manchi davvero poco alla firma sul contratto.

Barcellona-Vidal: quasi tutto fatto, addio Inter

La mossa attendista per ovvie ragioni da parte dell'Inter ha fatto bene al Barcellona. I blaugrana dopo avere "scippato" Malcom alla Roma, si sono fiondati su un altro giocatore interessato alle italiane. Tuttavia, se nel caso di Malcom si parlava di scippo qui la dinamica della situazione è completamente differente.

Vidal aveva un accordo verbale con l'Inter e la trattativa rispetto al brasiliano del Bordeaux non era del tutto chiusa. Il cileno una volta resosi conto di essere una seconda scelta non ha esitato a scegliere il Barcellona. In serata l'agente Felicevich è volato in Spagna per chiudere la trattativa.

Ancora una volta quindi il ritorno in Italia di Vidal resterà puramente un sogno.

Inter-Modric: Perez fa muro per il croato

Oltre alle cattive notizie che arrivano da Vidal, arrivano notizie non positive anche per Luka Modric. Per il croato Florentino Perez fa muro dichiarando che chi vuole il numero 10 blancos dovrà pagare l'intera clausola rescissoria che ammonta a 750 milioni di euro.

Non è ancora chiaro se sia una verità o una bugia. Molto dipenderà anche dagli agenti e dallo stesso Modric che dovrà comunicare se ha davvero intenzione di cambiare aria. Un nodo importante resterebbe l'ingaggio alto che il giocatore percepisce che ammonta a oltre 10 milioni di euro all'anno mentre l'Inter è disposta ad offrirne 8 spalmando l'ingaggio su più anni di contratto.

Qualora dovesse esserci un'apertura da parte di Perez per la cessione della stella croata, bisognerà capire con quale formula verrà portato avanti l'affare. L'Inter per ragioni economiche, legate sopratutto al fair play finanziario non può spingersi oltre; la soluzione è la classica: prestito oneroso di 15 milioni con diritto di riscatto a 40-50 milioni di euro.

Una cifra sicuramente importante che l'Inter potrebbe raggiungere solo in caso di una cessione illustre.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!