A fari spenti, quasi sottotraccia. La notizia però alla fine è saltata fuori: il primo obiettivo dell'Inter per il centrocampo non sarebbe Arturo Vidal, ma addirittira Luka Modric. Il centrocampista croato non più giovanissimo (32 anni), tra i maggiori candidati alla conquista del prossimo Pallone d'Oro grazie alla straordinaria stagione tanto con il Real Madrid quanto con la propria nazionale vice-campione del mondo in Russia, è il giocatore che Piero Ausilio vorrebbe portare a Milano.

Inutile dire che sarebbe il colpo di mercato dell'anno, capace di fare il palo con quello della Juventus che si è assicurata le prestazioni di Cristiano Ronaldo.

Dopo CR7, il Real Madrid potrebbe perdere un altro perno

Al momento si tratta soltanto di una suggestione, ma l'unica cosa che sembra concreta è il desiderio di Modric di cambiare aria. Se il talentuoso centrocampista dovesse lasciare il Real Madrid, accenderebbe in maniera vertiginosa il mercato internazionale con tanti top club in prima fila che vorrebbero certamente assicurarsi un autentico giocatore universale.

Cosa può avere l'Inter in più delle altre eventuali pretendenti? Certamente un'autentica colonia croata: a Milano sono già presenti Perisic e Brozovic e si è aggiunto adesso anche Vrsaljko (sbarcato a Malpensa alle 23 di ieri, ndr). Trovare tanti compagni della straordinaria nazionale di Croazia nella stessa squadra di club potrebbe essere uno stimolo.

Ci sarebbero già stati i contatti

Secondo le ultime indiscrezioni, ci sarebbero già stati contatti tra la dirigenza nerazzurra e l'agente del giocatore e quest'ultimo non avrebbe chiuso le porte ad un eventuale trasferimento in Italia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Dunque un primo spiraglio sarebbe stato aperto. Il problema, però, sarebbero le cifre: Modric ha un contratto con il Real Madrid che scade nel 2020 e per privarsene la dirigenza dei blancos chiederebbe una cifra superiore ai 50 milioni di euro. Altro ostacolo è l'ingaggio del giocatore che attualmente guadagna 10 milioni netti a stagione. L'Inter fino a giugno dell'anno prossimo non può permettersi follie che possano mettere a rischio il Fair Play Uefa.

L'unica soluzione sarebbe pertanto quella di un paio di cessioni di peso che permettano di far cassa (Joao Mario in primo luogo, ma anche Vecino e Gagliardini tra i maggiori indiziati in tal senso), per poi tentare l'assalto. Secondo ulteriori rumors, la pur minima possibilità di arrivare a Modric sarebbe stato il motivo per cui l'Inter non ha ancora lanciato l'affondo decisivo per Vidal. Dunque, si tratta di fantacalcio o c'è qualcosa di fondato?

Dopo i casi di Neymar nella scorsa stagione e di Cristiano Ronaldo quest'estate, abbiamo compreso che in questo Calciomercato non c'è praticamente nulla di impossibile. E poi parliamoci chiaro, ai tifosi dell'Inter non costa davvero nulla sognare in grande.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto