Alla ripresa del campionato, l'Inter di Spalletti affronterà il Parma. Dopo la vittoria sul campo del Bologna, i nerazzurri proveranno a centrare il secondo successo consecutivo contro i ducali, per evitare di perdere per strada altri punti preziosi. Contro la formazione emiliana potrebbe non esserci Lautaro Martinez, a causa di un problema al polpaccio sinistro che l'ha costretto a saltare anche le sfide contro Colombia e Guatemala con la maglia dell'Argentina per evitare di sottoporsi ad uno sforzo eccessivo.

Dal ritiro della nazionale sudamericana, "El Toro" ha rilasciato un'intervista al quotidiano argentino "Clarin", nella quale ha avuto modo di parlare dei suoi primi mesi all'Inter, dell'ambiente in generale, e anche di Icardi, Zanetti e Milito ai quali ha espresso tutta la sua gratitudine per quanto fatto in quest'ultimo periodo per aiutarlo ad ambientarsi al meglio in Italia.

Martinez-Icardi: un gran feeling

Tra i giocatori con cui Lautaro Martinez è entrato maggiormente in sintonia c'è indubbiamente Mauro Icardi. Il numero 10 nerazzurro ha rivelato di avere un gran feeling con il capitano interista non solo in campo ma anche fuori, giacché entrambi in queste settimane stanno trascorrendo molto tempo insieme, tra cene e lunghe chiacchierate.

"Maurito" sta aiutando il collega ad ambientarsi e ad integrarsi al meglio nella città di Milano, e per questo motivo il giovane attaccante l'ha voluto ringraziare pubblicamente, dicendo che gli sarà sempre grato per tutto quello che sta facendo per lui.

Sotto il profilo tecnico, l'ex Racing ha affermato che su Icardi c'è ben poco da dire, poiché "come giocatore non si discute". Nonostante ciò, il bomber a cui si è sempre ispirato è Radamel Falcao, centravanti colombiano del Monaco.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Martinez: "Riconoscente verso Milito e Zanetti"

Altre due figure importanti per l'attaccante sudamericano sono Javier Zanetti e Diego Milito. I due eroi del triplete nerazzurro sono stati - insieme a Icardi - fondamentali nell'aiutare il ragazzo ad ambientarsi, con l'attuale vicepresidente dell'Inter che lo sta seguendo con grande attenzione in quest'ultimo periodo, in seguito al suo infortunio. Allo stesso tempo, il calciatore 21enne ha anche rivelato che Milito, da quando ha lasciato il Racing, lo chiama spesso per chiedergli come sta, e per questo motivo gli è riconoscente.

Obiettivi stagionali

Tra gli impegni più importanti di questa stagione, per l'Inter c'è sicuramente la Champions League. Martinez si è detto fiducioso verso la sua nuova squadra e soprattutto nei confronti di Spalletti, rivelando che l'intero organico sta cercando di apprendere le idee del tecnico e di attuarle in campo.

L'attaccante, inoltre, non vede l'ora di debuttare in Champions, dove la formazione nerazzurra è stata inserita in un girone tutt'altro che semplice, del quale fanno parte Barcellona, Tottenham e PSV.

Nonostante ciò, "El Toro" ha voluto lanciare la sfida, dicendo che l'Inter farà di tutto per profondere il massimo impegno e per "provare a fare la storia".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto