L'entusiasmo per la vittoria contro il Napoli per alcuni supporters della Juventus è stato smorzato dalle parole di Giuseppe Marotta. L'amministratore delegato bianconero a "Sky "ha rivelato che il 25 ottobre scadrà il suo mandato e non vi sarà alcun rinnovo. Le strade di Marotta e della Juventus quindi si separano dopo 8 anni di successi straordinari, non solo sul campo ma anche a livello societario visto l'andamento del bilancio e dei ricavi nel mondo bianconero.

Un percorso, quello di Marotta, cominciato da lontano e che col tempo è riuscito a consacrarlo come uno dei dirigenti sportivi top non solo in Italia ma anche in Europa. Alla Juventus l'ad bianconero è riuscito a portare tantissimi campioni, alcuni di questi anche a parametro zero, che hanno fatto la fortuna del club. Un vuoto che sarà difficile da colmare, ma i bianconeri sembrano già pronti ad iniziare un percorso senza Marotta.

Marotta:"Scelta della società. No alla FIGC"

L'ad juventino a 90°minuto ha scelto di raccontare i fatti per come sono andati. Marotta ha semplicemente dichiarato che tutto nasce della volontà della società e non c'è alcun motivo particolare per la separazione. Nel corso del racconto, l'ad pone tra i ricordi più belli della sua carriera in bianconero il primo scudetto dell'era Conte; come spiega lo stesso ad è il ricordo più caro perché era l'inizio di un percorso ma soprattutto perché la vittoria finale è arrivata in modo sorprendente e inaspettato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

L'allontanamento dal mondo bianconero era stato collegato da molti ad una seria candidatura di Marotta in Federazione Giuoco Calcio, cosa che egli smentisce categoricamente affermando che non ha intenzione di concorrere per nessun ruolo. Più probabile l'ipotesi di accasarsi in un altro grande club.

Il futuro bianconero e di Marotta

La Juventus, si sa, non prende mai decisioni a caso e sicuramente sarà preparata.

Al posto di Marotta dovrebbe arrivare (almeno per quanto riguarda gli incarichi dell'area sportiva) Fabio Paratici, la spalla dell'ex ad bianconero che in questi anni oltre a far bene si è reso protagonista di tante trattative importanti tra cui quella di Cristiano Ronaldo, avendola gestita in prima persona. Dall'altra parte è sicuro che ora molti club faranno la corte a Marotta cercando ogni mezzo possibile per convincere il massimo dirigente a sposare un loro progetto.

L'esperienza dell'ex ad blucerchiato può essere un ottimo rinforzo per cercare di arginare lo strapotere Juve creatosi in questi 7 anni di dominio assoluto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto