Dopo le partite della Nations League, si tornerà in campo per la Champions League. A fine mese si disputerà la 5ª giornata della fase a gironi della competizione europea, con l’Inter attesa da un impegno ostico. I nerazzurri, infatti, si giocheranno parte della qualificazione agli ottavi di finale contro il Tottenham, che è tornato in corsa dopo aver battuto il PSV Eindhoven nel turno precedente del Gruppo B.

Gli Spurs, battendo la squadra di Luciano Spalletti, si porterebbero a quota 7 punti in classifica, agganciando proprio il club milanese. A quel punto si rimanderà tutto all’ultima giornata e, qualora si arrivasse a parità di punti, sarà la differenza reti negli scontri diretti a far la differenza. Ricordiamo che nel match di andata a San Siro finì 2-1 per l’Inter in rimonta. Al vantaggio ospite firmato da Christian Eriksen, rispose Mauro Icardi con un gran tiro al volo da fuori area.

In pieno recupero fu Matías Vecino a far esplodere di gioia i tifosi con un colpo di testa a pochi passi dalla porta avversaria. Basterà un pareggio a Wembley per sancire la qualificazione agli ottavi di finale. Un’impresa non semplice, ma alla portata dei nerazzurri, visto che sono riusciti persino a bloccare il Barcellona. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà in campo, ricordiamo che il fischio d’inizio di Tottenham-Inter sarà fissato alle ore 21.00 di mercoledì 28 novembre. A trasmettere la diretta tv sarà Rai 1 in chiaro. Volendo si potrà guardare il match anche in streaming attraverso l’app di Rai Play.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Champions League

Inter sempre sconfitta a Londra dagli Spurs

L’Inter ha sfidato per due volte il Tottenham in competizioni europee. Nella stagione 2010/11, i due club si incrociarono nella fase a gironi di Champions League. Gli allora campioni in carica arrivarono a Londra dopo aver vinto, con parecchia sofferenza, il match d’andata per 4-3. Fu la partita che rivelò al mondo il talento di Gareth Bale, all’epoca ventunenne.

Tra le mura amiche, gli inglesi si imposero per 3-1. Ad aprire le marcature ci pensò Rafael van der Vaart, dopodiché ci fu il raddoppio di Peter Crouch. Ad accorciare le distanze fu Samuel Eto’o, ma Roman Pavljučenko ristabilì le distanze sul finale di gara. Entrambe le squadre riuscirono a proseguire il cammino, ma si dovettero fermare ai quarti di finale. L’Inter fu eliminata clamorosamente dallo Schalke 04 con un complessivo 7-3, mentre il Tottenham si arrese al Real Madrid per 5-0 nel doppio confronto.

A distanza di poco tempo, le due squadre si sono incrociate nuovamente, ma in Europa League. Nella stagione 2012/13 la sfida fu agli ottavi di finale. L’andata a Londra finì 3-0 per gli Spurs. Gareth Bale, Gylfi Sigurðsson e Jan Vertonghen furono i marcatori della serata. Nel return match a San Siro sfiorarono l’impresa di rimontare il passivo i nerazzurri, portando gli inglesi ai tempi supplementari dopo il 3-0.

Nell’extra time ci pensò Emmanuel Adebayor ad ammutolire i tifosi e fu inutile anche il quarto goal di Ricky Álvarez. Finì 4-1 con l’eliminazione dell’Inter. Cosa accadrà stavolta tra i ragazzi di Luciano Spalletti e Mauricio Pochettino? In attesa di sapere l’esito della sfida, ricordiamo che altre squadre italiane andranno a caccia del pass di qualificazione agli ottavi di finale. La Juventus proverà ad ottenerlo contro il Valencia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto