Da tempo in casa Juventus teneva banco la vicenda del rinnovo di Alex Sandro, in scadenza di contratto nel 2020. In estate Beppe Marotta ha rinnovato e stilato nuovi contratti, ma non è riuscito a trovare la quadra per il rinnovo del terzino brasiliano al quale non sono mai mancate le pretendenti. Le sirene di Manchester United e Paris Saint Germain hanno fatto drizzare le orecchie all'ex Porto che deve aver ponderato un suo trasferimento.

La Juventus e Alex Sandro trovano la quadra

La preoccupazione di perdere il giocatore a parametro zero in società era manifesta, ma le trattative con il suo entourage sono andate per le lunghe a causa della richiesta di un cospicuo aumento dell'ingaggio.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Dopo un lungo tira e molla, il procuratore Miranda e la società bianconera ieri hanno raggiunto un accordo di massima, in base al quale il ragazzo di Catanduva si legherà al club di Andrea Agnelli fino al 2023 e riceverà uno stipendio di 4 milioni di euro più corposi bonus a fronte dei 2,8 percepiti fino ad oggi.

La Juventus, così facendo blinda il cursore sinistro [VIDEO] anche perché difficilmente si possono trovare giocatori di ruolo del suo calibro.

L'ex Porto spettatore del derby d'Italia, ma ugualmente protagonista

La notizia del trovato accordo è arrivata ieri sera, vigilia del derby d'Italia, partita molto importante per entrambe le squadre, Juve e Inter. Una vittoria della Juventus archivierebbe molto probabilmente il discorso scudetto, mentre un risultato a favore dell'Inter lo riaprirebbe. Alex Sandro guarderà il match dalla tribuna per un problema agli adduttori e seguirà con attenzione l'incrocio dei due ex Joao Cancelo e Kwadwo Asamoah. L'ex Valencia e il ghanese disputeranno la loro prima gara da ex in un possibile duello, nel caso in cui il portoghese giocasse a destra e De Sciglio a sinistra a posto del brasiliano infortunato.

Allegri da giorni studia la formazione migliore da opporre ai rivali nerazzurri ed ora deve tener conto delle condizioni di Bentancur alle prese con problemi alla schiena. Se l'uruguaiano sarà in campo dal fischio d'inizio il tecnico livornese si affiderà al rodato 4-3-3, con il tridente Dybala, Mandzukic, Ronaldo [VIDEO], in caso di defezione l'alternativa potrebbe essere il 4-4-2. In ogni caso la Juventus scenderà in campo con l'unico obiettivo di guadagnare altri tre punti, in modo da seminare il panico in Serie A e, d'altronde, con l'organico di cui dispone non sarebbe una sorpresa.