Conquistato il primo posto nel girone di Champions League, grazie anche all'aiuto del Manchester United, la Juventus deve assolutamente trovare la giusta concentrazione perché sabato sera allo stadio Grande Torino incombe il derby della Mole. La stracittadina da sempre ha un appeal diverso da tutte le altre partite per le emozioni che suscita nei club e nelle rispettive tifoserie.

Il derby della Mole e la lotta scudetto

La cronaca sportiva da sempre analizza i possibili scenari delle stracittadine e stavolta anche l'ex bianconero, Mauro German Camoranesi, ha voluto fare il punto sulla situazione di Torino e Juventus in un'intervista rilasciata a ''Goal.com''.

L'ex centrocampista, ora stella di DAZN ha evidenziato che i derby ultimamente sono più intriganti grazie alla crescita dei granata: 'Il Torino può contare su una bella squadra', afferma il campione del mondo 2006 e poi prosegue: 'Ma per tanti anni è stata una partita un po' monotona'.

Nonostante il divario qualitativo delle due squadre, il Torino con la sua fisicità potrebbe mettere in difficoltà i bianconeri: 'Il Torino è una squadra fisica e credo possa mettere la Juventus in difficoltà', così la pensa l'intervistato.

L'italo-argentino ricorda che le sue gare contro i granata sono state tutte noiose, tranne quelle disputate in Serie B, a causa del divario abissale tra i due club: 'Ho disputato derby piuttosto noiosi', ora continua: 'I granata vivono tutt'altra situazione'.

Il campionato di Seria A per Camoranesi è un discorso archiviato a favore dei bianconeri che si sono ulteriormente rinforzati, mentre il Napoli non ha apportato nessuna miglioria alla sua rosa e per lui sarà molto difficile rimontare lo svantaggio di otto lunghezze: 'La Juventus in estate si è rinforzata, il Napoli ha mantenuto pressoché lo stesso organico', poi puntualizza: 'Voglio capire come possano gli azzurri recuperare otto punti di svantaggio'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Ronaldo e il sogno Champions

Cristiano Ronaldo sta dando lustro non solo alla Juventus, ma anche a tutto il calcio italiano. Il club di Andrea Agnelli non aveva un giocatore come il portoghese da molto tempo: 'Era dai tempi di Zidane che i bianconeri non avevano un giocatore così determinante su scala mondiale'.

Come la stagione appena trascorsa, anche questa potrebbe essere quella giusta per la conquista della Champions League.

Quest'anno alcuni top club come il Bayern Monaco e il Real Madrid si stanno riorganizzando, per cui con l'aiuto di CR7 la Juventus può veramente raggiungere il traguardo tanto sognato: 'Può essere l'anno buono', pensa Camoranesi e poi sottolinea: 'Alcune dirette concorrenti della Juventus non stanno vivendo un momento esaltante: dal Bayern Monaco che si sta riprendendo al Real Madrid che si sta riassestando'.

L'intervistato conclude la sua chiacchierata affermando che i giocatori di oggi sono più bravi e duttili di lui: 'I ruoli sono cambiati, ora esistono giocatori più versatili. La Juventus per esempio, ne ha tre: Cuadrado, Cancelo e Douglas Costa'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto