Juventus-Inter si avvicina, il derby d'Italia si gioca venerdì 7 dicembre alle ore 20.30 [VIDEO]e come tutte le volte in cui le due formazioni scendono in campo, è tempo di amarcord [VIDEO]. Sono parecchi gli episodi che hanno caratterizzato questa sfida ultracentenaria tra le due squadre più amate (ed odiate) d'Italia, alcuni decisamente polemici. Qui però si parla esclusivamente di calcio e di bomber, di coloro che nel derby d'Italia hanno messo la firma in calce. Sono 16 i giocatori che nella storia dei confronti tra bianconeri e nerazzurri hanno realizzato almeno 4 gol: tra questi l'unico in attività che gioca in una delle due formazioni è l'attuale capitano dell'Inter, Mauro Icardi che, pertanto, venerdì sera potrebbe avere l'occasione di incrementare il suo bottino.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

I superbomber: Meazza è il re nerazzurro, Bonimba in gol su entrambe le sponde, Sivori si è divertito contro i ragazzini

Il trono dei bomber del derby d'Italia è condiviso da tre giocatori, tutti a quota 12.

Innanzitutto il mitico Giuseppe Meazza, tutti gol realizzati con l'Ambrosiana-Inter sebbene abbia indossato dopo la sua lunga parabola nerazzurra anche la maglia della Juventus. Quello di Roberto Boninsegna è invece un caso unico, per lui 12 gol di cui 9 con l'Inter e 3 con la Juve: il centravanti fu protagonista del clamoroso scambio con Anastasi nell'estate del 1976 in cui passerà in bianconero, mentre l'attaccante siciliano farà il percorso inverso. Infine Omar Sivori, anche lui a quota 12 anche se c'è da dire che la metà delle reti, ben 6, il fantasista argentino le realizzò nel celebre Juventus-Inter 9-1 del 10 giugno 1961 in cui la società nerazzurra per protesta aveva mandato in campo la rappresentativa giovanile.

Gli altri plurimarcatori

La classifica dei plurimarcatori del derby d'Italia prosegue con Alessandro Del Piero che con la maglia bianconera ha realizzato 10 gol ai nerazzurri, poi Pietro Anastasi che ne mise a segno 9, sempre con la Juventus, mentre non riuscì ad andare in gol contro la sua ex squadra quando militava nell'Inter.

A quota 8 gol ci sono due autentiche bandiere interiste: Benito Lorenzi ed Alessandro Altobelli, 'Spillo' militerà una stagione alla Juventus, ma non farà gol ai nerazzurri. A quota 7 ci sono 3 giocatori: Giampiero Boniperti, Roberto Baggio e Julio Cruz, i primi due rientrano nella schiera dei marcatori della Juventus, anche se Baggio giocherà in nerazzurro negli anni a venire, mentre l'attaccante argentino dell'Inter sarà uno specialista di gol segnati alla Vecchia Signora. Poi quota 5 e qui troviamo Mauro Icardi, come già anticipato, a pari numero di marcature con una bandiera interista come Sandro Mazzola e con un simbolo juventino come Roberto Bettega. Infine tre giocatori a quota 4: Michel Platini, il fuoriclasse francese della Juventus degli anni '80 che avrebbe potuto vestire la maglia dell'Inter, Christian Vieri che li ha realizzati tutti in nerazzurro nonostante abbia prima vestito la casacca bianconera e, infine, l'attaccante spagnolo della Juve, Alvaro Morata.