La Juventus, ieri a Gedda ha conquistato la Supercoppa Italiana, battendo il Milan per 1-0 grazie al gol di testa di Cristiano Ronaldo che in questo modo si conferma ancora una volta l'uomo delle finali. I bianconeri sono già tornati a Torino, felici, ma stanchi per il match giocato al caldo dell'Arabia Saudita, per il leggero fuso ed anche per i festeggiamenti. Per consentire ai suoi uomini di recuperare le energie in vista della riapertura del campionato, prevista lunedì 21, Massimiliano Allegri ha concesso un meritato giorno di riposo.

La Supercoppa viatico per la conquista degli altri trofei

La conquista del primo trofeo stagionale è stata considerata dai bianconeri e dall'allenatore come di buon auspicio per raggiungere gli altri obiettivi stagionali. Come ha precisato CR7 felice per il suo primo titolo in bianconero, adesso la priorità è la Serie A e poi naturalmente la Champions League senza tralasciare la Coppa Italia. Insomma questa squadra non si pone limiti e lo sa bene il capitano Giorgio Chiellini soddisfatto perché ieri sera il suo reparto ha lavorato al top e la porta di Szczesny è rimasta inviolata. Inoltre per il fedele scudiero questo è il suo primo titolo da capitano. La difesa da sempre punto di forza della Vecchia Signora, si conferma tale anche con il valore aggiunto di Cristiano Ronaldo.

La conquista della Supercoppa Italiana avvicina Massimiliano Allegri agli allenatori bianconeri ritenuti mostri sacri come Trapattoni e Lippi, certo all'attuale tecnico manca la consacrazione in Champions League, ma la società ha pensato bene di spianargli la strada con l'acquisto del portoghese penta Pallone d'oro, anche se la sorte ha messo sul percorso di Madama l'ostico Atletico Madrid, anch'esso a caccia della coppa dalle grandi orecchie.

Fatta per Ramsey

Intanto la dirigenza della Continassa per onorare la sessione invernale ha acquistato con la formula del parametro zero Aaron Ramsey. Il centrocampista, domenica ha svolto le visite mediche segretamente in Spagna e ieri ha anche firmato sempre a fari spenti il contratto che lo legherà al club di Agnelli per cinque anni.

Lo stipendio sarà pari a 6,5 milioni di euro più corposi bonus legati al raggiungimento di un certo numero di presenze (500 mila euro per il 50% di presenze, 1,5 milioni per il 70%). Lo sbarco del gallese all'ombra della Mole è previsto a giugno, tuttavia ci sono ancora lavori in corso per anticipare il suo trasferimento già nel mese in corso. I Gunners per cedere il classe 1990 hanno chiesto 20 milioni di euro, cifra ritenuta assurda dalla controparte per un giocatore che fra pochi mesi arriverà gratis.