In casa Inter a tenere banco è sempre il caso Mauro Icardi. Il centravanti argentino continua a lavorare a parte e, dunque, sarà sicuramente indisponibile per la gara di domani contro l’Eintracht Francoforte, in programma alle ore 21 allo stadio Meazza.

Pubblicità
Pubblicità

Il giocatore, però, non dovrebbe recuperare neanche per il derby di Milano contro il Milan, in programma domenica alle 20:30. Una situazione di stallo che ha fatto passare in secondo piano l’ottimismo filtrato settimana scorsa dopo l’incontro tra l’ex capitano, la moglie e agente, Wanda Nara, l’avvocato Nicoletti e l’amministratore delegato dell'Inter Giuseppe Marotta. Il mancato rientro in una settimana così delicata e importante potrebbe creare la frattura definitiva, anche con i tifosi. A questo punto l’addio a fine stagione sembra praticamente scontato.

Inter, Icardi sarebbe pronto all'addio: Mauro e Wanda vorrebbero rimanere in Italia
Inter, Icardi sarebbe pronto all'addio: Mauro e Wanda vorrebbero rimanere in Italia

Icardi e il possibile addio all'Inter

Il rapporto tra l’Inter e Mauro Icardi sembra irrecuperabile. Il centravanti argentino, nonostante l’emergenza di questi giorni, non si è messo a disposizione del tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, continuano a lavorare a parte e a fare fisioterapia al ginocchio destro, quello infiammato. L’attaccante, dunque, in estate potrebbe lasciare Milano non senza tante polemiche.

Stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, infatti, nonostante ci siano stati un paio di sondaggi provenienti dall'estero, la volontà di Icardi e della moglie agente, Wanda Nara, è quella di restare in Italia, soprattutto per non stravolgere la vita dei propri figli.

Pubblicità

Inoltre, non è escluso che la showgirl argentina possa continuare ad essere ospite negli studi di Tiki Taka anche il prossimo anno. A questo punto, gli unici due club che potrebbero permettersi Maurito in Italia sono il Napoli e la Juventus. C'è la sensazione che gli azzurri possano essere pronti ad avanzare un’offerta molto importante, vista la grande opportunità di portare a casa uno dei migliori centravanti del campionato italiano. Occhio ai bianconeri, però, visto che l’Inter potrebbe decidere di intavolare uno scambio con Paulo Dybala.

La Joya piace soprattutto a Marotta, tanto che si vocifera di una promessa fatta dal fantasista juventino al dirigente nel momento del suo addio alla Juve, secondo cui l’avrebbe seguito ovunque fosse andato. Oltre a Dybala, poi, l’Inter andrebbe alla ricerca di un’altra punta con le caratteristiche simili ad Icardi.

I nomi del dopo Icardi

Sono tante le piste prese al vaglio dall’Inter per sostituire Mauro Icardi. In Italia si segue Edin Dzeko, che, però, per una questione anagrafica non convince a pieno.

Pubblicità

Tanti anche i nomi che piacciono tra i calciatori che militano all'estero. Nelle ultime ore sono salite le quotazioni di Jovic, centravanti rivelazione dell’Eintracht Francoforte. Non mancherebbero, comunque, i nomi di grido, quelli in grado di infiammare la piazza, come Cavani, in scadenza di contratto con il Psg a giugno 2020, Benzema e Lukaku, con quest'ultimo che, però, ha una quotazione superiore agli 80 milioni di euro.

Leggi tutto