Il derby di Milano vinto contro il Milan domenica sera ha riportato il sereno in casa Inter, mettendo al sicuro la panchina di Luciano Spalletti almeno fino al termine della stagione. Un ko contro i rossoneri, infatti, sarebbe potuto costare caro al tecnico di Certaldo già nell'immediato, soprattutto alla luce dell'eliminazione agli ottavi di finale di Europa League.

A fine anno, però, l'addio sembra certo, visto che non sono stati raggiunti determinati obiettivi. I nerazzurri, infatti, sono stati eliminati ai quarti di finale di Coppa Italia, agli ottavi di Europa League e nella fase a gironi di Champions League.

L'ultimo obiettivo rimasto è quello della qualificazione alla massima competizione europea.

Conte in pole per l'Inter

Luciano Spalletti potrebbe lasciare l'Inter a fine anno. In pole position per un'eventuale sostituzione ci sarebbe Antonio Conte. L'ex allenatore del Chelsea è stato avvistato sotto la sede della società nerazzurra a fine gennaio, e da allora non si è fatto altro che parlare di un incontro tenutosi con l'amministratore delegato Giuseppe Marotta. Il rapporto tra i due è stato ricostruito negli ultimi anni dopo le frizioni sorte nell'ultimo periodo in cui l'allenatore pugliese era sulla panchina della Juventus. L'ex CT della Nazionale sta risolvendo il contenzioso in sospeso con il Chelsea, che l'estate scorsa ha deciso di licenziarlo per puntare su Maurizio Sarri.

Conte avrebbe dato la sua disponibilità ad approdare sulla panchina dell'Inter la prossima estate. L'ex commissario tecnico dell'Italia avrebbe avanzato una richiesta per un contratto triennale fino a giugno 2022 a 8 milioni di euro a stagione. Nel frattempo, pare che anche la Juventus stia pensando nuovamente ad Antonio Conte, poiché al termine della stagione Massimiliano Allegri potrebbe dire addio, anche se l'ex centrocampista bianconero preferirebbe i nerazzurri.

Infatti sarebbe stuzzicato all'idea di poter interrompere il dominio del club torinese in Italia dopo oltre otto anni insieme a Marotta.

L'alternativa a Conte

Essendoci molta concorrenza per Antonio Conte, pur potendo contare sulla sua disponibilità a trasferirsi a Milano, l'Inter starebbe valutando anche delle valide alternative.

L'unico nome che al momento sembra intrigare Suning è quello di Maurizio Sarri. Il tecnico non sembra essersi integrato alla perfezione al Chelsea, con il quale naviga al sesto posto in classifica in Premier League. L'unico modo per salvare l'annata, dunque, potrebbe essere la vittoria dell'Europa League. Le loro strade potrebbero separarsi a fine anno e l'Inter, in questo caso, potrebbe puntare tutto sull'ex allenatore del Napoli qualora dovesse naufragare in extremis la pista Conte.