La grande paura è passata, Ajax-Juventus avrà tra i protagonisti Cristiano Ronaldo, il re della Champions che mercoledì alle 21 sarà regolarmente arruolato per i quarti di finale di andata. Notizia importante per Allegri che in una delle sfide più importanti della stagione potrà contare sul suo campionissimo che, però, non sarà al meglio. Da qui nasce spontanea la domanda: sarà titolare oppure no? La decisione spetta al tecnico livornese che ha già pronti due piani diversi per affrontare la gara.

Ajax-Juventus, rientro in vista per Cristiano Ronaldo

Ajax-Juventus, d’altronde, era l’obiettivo primario di Cristiano Ronaldo fin da quando, al 31’ di Portogallo-Serbia, il flessore della coscia lo aveva tradito e costretto ad abbandonare il campo. Un dolore forte che ha indotto il fenomeno lusitano a bloccarsi e uscire subito dal rettangolo verde, e ora si capisce che mai scelta è stata più azzeccata.

Appena finita la gara Ronaldo aveva dichiarato con molta determinazione: “Conosco il mio corpo, tra due settimane sarò di nuovo in campo”. Era il 25 marzo, giorno in cui tutti i tifosi della Juventus sono andati in apnea. Ora possono tornare a respirare, CR7 ci sarà, è tornato a lavorare alla Continassa ormai da giorni, già nelle prossime sessioni riprenderà a calciare il pallone e poi salirà sull'aereo che porterà i bianconeri ad Amsterdam. La convocazione è sicura, adesso Allegri dovrà capire come utilizzare il suo fuoriclasse.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Titolare o no? Allegri deve decidere come utilizzare Cristiano Ronaldo

La linea di tecnico e società in vista di Ajax-Juventus è sempre stata chiara: tanta cautela, averlo all’andata è importante, ma perderlo per un infortunio più grave nel finale della stagione a causa di una ricaduta sarebbe semplicemente terribile. Con il campionato già in tasca, è la Champions League il vero obiettivo stagionale e dopo la remuntada con l’Atletico Madrid l’ambiente è decisamente carico per tentare l’impresa.

Senza Cristiano Ronaldo, però, tutto diventerebbe complicato e allora sembra molto probabile che il numero 7 bianconero possa partire dalla panchina per poi entrare a gara in corso, in caso di bisogno, visto che sicuramente non avrà i novanta minuti nelle gambe. Il piano prevede l’utilizzo di Dybala e Bernardeschi con Mandzukic in attacco per sfidare de Ligt e compagni. Se invece prevarrà la fazione del “rischio”, quella del giocatore per intenderci, Ronaldo giocherà fin dal primo minuto e la staffetta con Dybala sarà programmata per la ripresa.

Queste le opzioni al vaglio al momento, fondamentali saranno i prossimi allenamenti e la rifinitura, per ora la notizia più importante è che Cristiano Ronaldo potrà giocare Ajax-Juventus.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto