Sabato San Siro sarà il palcoscenico di Inter-Juventus, sfida da sempre molto sentita da entrambi i club e dalle rispettive tifoserie per l'eterna e forte rivalità che da sempre esiste. In questi ultimi otto anni, lo strapotere della Vecchia Signora, che ha conquistato otto scudetti di fila, ha messo a tacere ogni velleità nerazzurra, eppure in seno alla squadra c'è un certo Mauro Icardi che qualche dispiacere a Madama, in questi anni, gliel'ha saputo rifilare. L'argentino, quando vede bianconero, si accende e quasi sempre va in gol anche se poi la maggior parte delle volte ha vinto il club di Agnelli.

Pubblicità
Pubblicità

I trascorsi

Questa stagione, Maurito ha riempito le pagine di cronaca sportiva, non tanto per le sue imprese calcistiche, quanto per il suo braccio di ferro con la società di Suning che l'ha privato della fascia di capitano. Dopo un lungo tira e molla, l'attaccante e la dirigenza hanno sancito una tregua, ma pur sempre 'armata' che, molto probabilmente, sfocerà in estate in un travagliato divorzio. Maurito e la moglie-agente Wanda Nara sono fermamente convinti di voler rimanere in Italia, per cui sembrano strizzare l'occhio proprio alla Vecchia Signora che l'estate scorsa aveva fatto tentativi concreti per strapparlo alla concorrenza, la quale si è mostrata assolutamente sorda a tali richieste.

Mauro Icardi e Wanda Nara (foto: foxsports.it)
Mauro Icardi e Wanda Nara (foto: foxsports.it)

L'agente del giocatore, addirittura, era stata avvisata dell'arrivo di Ronaldo, ma ha considerato la notizia un escamotage per convincere il compagno a cambiare maglia. Ora, però, tutto è diverso sia per la Juve che per il nerazzurro.

L'affollamento del reparto offensivo bianconero

La dirigenza della Continassa, in estate, si è assicurata Cristiano Ronaldo, ultimamente ha rinnovato il contratto a Mario Mandzukic e ora è in attesa di rinnovare quello di Moise Kean, per cui si ritrova con un parco attaccanti quasi in esubero e, per far spazio ad un altro bomber, è assodato che qualcuno debba partire.

Pubblicità

Il sacrificabile potrebbe essere Paulo Dybala, il quale, però, pochi giorni fa, ha precisato di voler continuare il suo sodalizio con Madama: allora il ragazzo di Laguna Larga dovrà convincersi a cambiare aria o non ci sarà 'trippa per gatti'. A guardare questo quadro, l'interesse dei bianconeri nei confronti di Icardi sembra scemato, per cui urge riaccendere la scintilla, magari con uno dei suoi gol proprio sabato sera. Ma pure mettersi in mostra per l'argentino è difficile in questo periodo perché Luciano Spalletti gli preferisce Lautaro Martinez e lo dimostra il match contro la Roma, dove è entrato solo a gara in corso.

Se solo il tecnico gli concedesse anche uno scampolo, potrebbe riuscire a riaccendere l'interesse di Fabio Paratici nei suoi confronti.

Clicca per leggere la news e guarda il video