Vittoria molto importante quella ottenuta ieri dall'Inter al Benato Stirpe contro il Frosinone, con un 3-1 che ha lasciato poco spazio alle recriminazioni. I nerazzurri, infatti, hanno dominato sin dal primo minuto passando subito in vantaggio con Radja Nainggolan e trovando il raddoppio con Ivan Perisic su calcio di rigore a fine primo tempo. Nella ripresa, poi, dopo un'ora c'è stato un piccolo calo che ha riportato i padroni di casa in partita grazie ad un tiro di Cassata che ha trovato impreparato Handanovic.

Pubblicità
Pubblicità

Il portiere sloveno, però, non è stato mai impegnato e nel finale Vecino l'ha chiusa al 93'. Il rigore messo a segno dall'esterno croato ha fatto inevitabilmente discutere visto che in campo c'era anche Mauro Icardi, che dovrebbe essere il rigorista visto che contro il Genoa aveva calciato lui il tiro dal dischetto.

Questione calcio di rigore

Nel momento in cui ieri dal dischetto, contro il Frosinone, è andato Ivan Perisic e non Mauro Icardi era inevitabile che si discutesse sul motivo di ciò.

Inter, Icardi ha lasciato il rigore a Perisic
Inter, Icardi ha lasciato il rigore a Perisic

Il centravanti argentino, prima di ieri, aveva sempre calciato lui ogni rigore assegnato alla squadra nerazzurra. Anche contro il Genoa, al suo ritorno in campo, è andato lui nel momento più delicato, dopo due mesi molto tormentati e pieni di polemiche.

I due giocatori, poi, sono stati bravi a non creare nessun caso visto che si sono subito abbracciati, quasi a dimostrare come fosse una decisione presa all'unanimità. L'impressione è che da qualche mese a questa parte l'Inter non abbia più un rigorista ben definito.

Pubblicità

Già prima del ritorno in campo di Maurito, infatti, si erano alternati in tre a calciare un rigore. Oltre a Ivan Perisic, avevano tirato un rigore Marcelo Brozovic, sbagliato contro l'Eintracht Francoforte, e due Lautaro Martinez, uno contro il Rapid Vienna e uno pesantissimo nel derby contro il Milan.

Ciò che si sono detti Icardi e Perisic

In molti si sono chiesti se tra Mauro Icardi e Ivan Perisic ci sia stato un dialogo prima di andare dal dischetto.

Un gesto che può rappresentare anche una schiarita nel rapporto dopo le polemiche nate nei mesi scorsi. Un dialogo non carpito dalle telecamere, ma che è stato svelato dal tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, in conferenza stampa nel post partita: "Mi sono piaciuti entrambi perché all'interno della partita si passano dei momenti in cui uno può non sentirsela di prendersi certe responsabilità. È sintomo di disponibilità e di amicizia, si sono parlati e si sono messi d'accordo.

Pubblicità

Uno gli ha detto 'lo batti te perché sei più pronto' e l’altro gli ha detto 'va bene' e si è preso la responsabilità. Si sono comportati da persone intelligenti e non è che si va sempre a dirgli cosa fare".

Clicca per leggere la news e guarda il video