Antonio Conte è ufficialmente il nuovo allenatore dell'Inter, ma del resto mancava soltanto l'annucio. Ormai da mesi l'ex Ct della nazionale italiana veniva accostato al club nerazzurro e c'è da scommettere che già da tempo stava lavorando sottotraccia con la sua nuova dirigenza per costruire l'Inter del futuro. Una squadra che sarà certamente rinnovata e che, comunque, il suo predecessore Luciano Spalletti gli ha lasciato in Champions League.

Tra i primi nodi da sciogliere, quello legato a Mauro Icardi. Diversi rumors danno l'argentino ai margini del progetto Conte, anzi decisamente fuori. Fuori di dubbio che l'ex allenatore del Chelsea prediliga altre tipologie di attaccanti: Icardi è il classico finalizzatore e sa essere letale, ma sovente è avulso dalla manovra dei compagni. Tra i pallini di Conte ci sarebbero il maturo Edin Dzeko e, soprattutto, Romelu Lukaku, punte che lui stesso aveva espressamente richiesto alla sua dirigenza ai tempi di Londra.

L'allenatore salentino è stato intervistato in esclusiva dalla BBC subito dopo l'ufficialità del suo approdo a Milano, alle domande di mercato ha elegantemente dribblato i cronisti. Poche ore prima, relativamente al futuro di Icardi, c'era stata la presa di posizione della moglie e manager Wanda Nara che aveva escluso la partenza del suo marito-assistito.

Conte: 'Sul mercato abbiamo un piano, sarà importante l'ambizione dei giocatori'

Il cronista della BBC, tra le varie domande poste a Conte, ha fatto nomi precisi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Su Lukaku, il nuovo tecnico nerazzurro sottolinea che "oggi non è facile parlarne, abbiamo un piano che è quello di migliorare la squadra. I giocatori sono importanti, ma importante allo stesso modo è l'ambizione dei giocatori". Ha comunque escluso che ci sia già stato un incontro con Lukaku o, meglio, ha passato la palla alla dirigenza. "Sono cose di cui dovete parlare con il direttore sportivo".

Allo stesso modo non si è voluto esporre sul futuro di Icardi. "Valuteremo ogni situazione, abbiamo il dovere di prendere le decisioni migliori per il club perché è la cosa più importante. Personalmente non ho avuto alcun contatto, ho solo iniziato a respirare l'aria nerazzurra".

Wanda: 'Mauro resta almeno per un altro anno'

Poche ore prima era stata resa nota da Sport Mediaset un'intervista che Wanda Nara aveva rilasciato al portale argentino Tycsports.com nella quale aveva virtualmente tolto Mauro Icardi dal mercato.

Secondo il parere della procuratrice e moglie di Maurito, sarebbero già stata rifiutate offerte importanti (Juventus e Atletico Madrid, ndr) perché "Mauro ha un contratto di un anno e mezzo e la sua intenzione è quella di restare all'Inter almeno per un altro anno". Potrebbero essere parole di circostanza, il tempo dirà se corrispondono al vero ed il tempo è abbastanza breve. Il fatto che l'Inter sia a caccia di almeno un paio di attaccanti di livello internazionale e che Conte - sebbene abbia saggiamente evitato di rispondere alle domande dirette perché non è il suo ruolo - non abbia comunque escluso nulla e nessuno, lasciano presagire che il futuro del bomber sudamericano possa essere lontano dalla Beneamata.

Si preannuncia comunque una calda estate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto